Salute

Esenzione dal ticket sanitario, chi ne ha diritto

Di Centro studi Sintesi
bambina-visita-pediatra.180x120
10 febbraio 2014
I bambini di età inferiore ai sei anni appartenenti a famiglie a reddito basso sono tra le categorie che hanno diritto a esami, visite specialistiche e pronto soccorso gratuiti. Chi ha i requisiti e vuole fare richiesta deve rivolgersi alla propria Asl di appartenenza.

Che cos’è l'esenzione dal ticket?

L’esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali riconosciuta per determinate situazioni di reddito. È riconosciuta anche l’esenzione dal ticket per il pronto soccorso, fatte salve eventuali diverse disposizioni regionali.

 

Condizioni per aver diritto al beneficio:

Hanno diritto all’esenzione le seguenti categorie:

 

  • Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (CODICE E01);

  • Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E02);

  • Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (CODICE E03);

  • Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E04).

 

Requisiti Isee e altro

Il nucleo familiare è quello rilevante a fini fiscali, non anagrafici, costituito dall' interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico.

 

Il reddito complessivo del nucleo familiare è pari alla somma dei redditi dei singoli membri del nucleo, e ai fini dell’esenzione si considera quello riferito all’anno precedente.

 

Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.

 

Come richiederlo

Il medico (medico di famiglia e pediatra) all’atto della prescrizione di prestazioni di specialistica ambulatoriale verifica, su richiesta dell’assistito, il diritto all’esenzione, lo comunica all’interessato e riporta il relativo codice sulla ricetta.

 

Coloro che non risultano esenti ma ritengono di possederne i requisiti, possono rivolgersi alla propria ASL d’appartenenza.

 

L’esenzione dovuta a stato di disoccupazione deve essere autocertificata presso la propria ASL d’appartenenza.

 

Link per saperne di più e chiedere informazioni

Ministero della salute

 

Legge/provvedimento di riferimento

  • Legge 537/1993 (art.8, comma 16) e successive modificazioni