Aiuti alla famiglia

Friuli Venezia Giulia: contributi per la prima casa

Di Centro studi Sintesi
udine
05 Febbraio 2014
La regione mette a disposizione un aiuto economico per l'acquisto, la costruzione o il recupero della prima casa. La domanda si può presentare durante tutto l'anno e va fatta presso le banche convenzionate. Sono previste condizioni di favore per famiglie con figli, in difficoltà economiche, giovani coppie e altre categorie deboli.
Facebook Twitter Google Plus More

Che cos’è

Contributi ai privati per l’acquisto, la costruzione o il recupero di alloggi.

Condizioni per avere diritto al contributo

Hanno diritto al contributo colore che rispettano i seguenti requisiti:

 

  • Essere cittadini italiani;

  • Essere cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia, e loro familiari

  • Essere titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

  • Sono soggetti di cui all’articolo 41 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286

 

È inoltre necessario:

 

  • Non essere proprietari neppure della nuda proprietà di altri alloggi, ovunque ubicati, purché non dichiarati inagibili, con esclusione delle quote di proprietà non riconducibili all’unità ricevuti per successione ereditaria, della nuda proprietà di alloggi il cui usufrutto è in capo a parenti entro il secondo grado e degli alloggi, o quote degli stessi, assegnati in sede di separazione personale o divorzio al coniuge o convivente;

  • Non aver altra volta beneficiato di agevolazioni o contributi in materia di edilizia agevolata o convenzionata, ivi compresa l’acquisizione agevolata in proprietà di alloggio di edilizia sovvenzionata.

 

Tra i requisiti che devono essere posseduti figura anche la fruizione di un reddito di lavoro dipendente o autonomo o a essi assimilati; tale requisito deve essere posseduto da almeno uno dei richiedenti l’agevolazione.

Sono previste condizioni di favore per famiglie con figli, in difficoltà economiche, giovani coppie e altre categorie elencate all'articolo 7 del Regolamento di attuazione.

Requisiti Isee e altro

 

  • È necessario possedere, con riferimento al nucleo familiare esistente alla data di presentazione della domanda, un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 29.000 euro.

  • Possedere, con riferimento al nucleo familiare esistente alla data di presentazione della domanda, un indicatore della situazione economica (ISE) non superiore all’importo di 58.900 euro.

 

I beneficiari di tali contributi hanno l'obbligo di trasferire la nuova residenza nell'alloggio entro 270 giorni dalla comunicazione del provvedimento di determinazione del contributo, pena la decadenza dal contributo, e di mantenerla per tutta la durata dello stesso. In tale periodo è fatto altresì obbligo di non locare e non alienare l'alloggio medesimo e non effettuare interventi che comportino una riduzione della superficie degli alloggi oggetto di contributo.

Come richiederlo

La richiesta di contributo deve essere effettuata prima dell'acquisto (stipula del contratto definitivo di compravendita) della prima casa o prima dell'inizio dei lavori per la sua costruzione o recupero. La domanda deve essere presentata ad una delle banche convenzionate su appositi schemi che saranno reperibili presso le banche stesse e gli Uffici relazioni con il pubblico.

Quanto vale

Il contributo è rapportato al costo dell'intervento da attivare, per la parte di spesa effettivamente a carico del richiedente. Il contributo è pari al 20% del costo e non potrà essere superiore a 17.800 euro, viene erogato in rate annuali costanti per un periodo pari a dieci anni.

Per determinate categorie di soggetti in condizioni di debolezza sociale o economica e per interventi in zone particolari e sul patrimonio edilizio esistente (soggetti e interventi indicati all'articolo 7 del Regolamento) il contributo viene elevato fino al 30% del costo per un importo complessivo massimo di 25.550 euro, erogabili per 1.780 euro annui in dieci anni e fino a 7.750 euro a titolo di una tantum.

Termine per presentare le domande

Si può presentare domanda durante tutto l'anno.

Link per saperne di più e chiedere informazioni

Regione Friuli Venezia Giulia

Telefono: 040 377-4550/4554

Mail: infocasa@regione.fvg.it

Legge/provvedimento di riferimento