Aiuti alla famiglia

Friuli Venezia Giulia, un contributo per abbattere la retta del nido

Di Centro studi Sintesi
udine
12 Febbraio 2014
La regione Friuli Venezia Giulia mette a disposizione un aiuto per pagare il nido e i servizi educativi integrativi (centri per bambini e genitori, spazi gioco...). Sono invece esclusi i servizi ricreativi e le sezioni primavera. La domanda dovrà essere presentata a partire dal 1° settembre e non oltre il 30 novembre.
Facebook Twitter Google Plus More

Abbattimento rette. Che cos’è

Contributi sui costi per la frequenza di nidi d’infanzia, di servizi integrativi e di servizi sperimentali, con esclusione dei servizi ricreativi e delle sezioni primavera.

Condizioni per aver diritto al beneficio:

Per aver diritto al beneficio è necessario che siano rispettati i seguenti requisiti:

  • Almeno uno dei genitori deve essere residente o prestare attività lavorativa in regione da almeno un anno;

  • Il nucleo familiare deve avere la residenza in regione al momento della presentazione della domanda.

Non possono presentare domanda le famiglie che, a qualunque titolo, hanno usufruito gratuitamente dei servizi per la prima infanzia.

Requisiti ISEE e altro

L’ISEE del nucleo familiare non deve essere superiore a 35.000 euro.

I contributi sono cumulabili con altre agevolazioni ottenute o da ottenere per la stessa finalità.

Come richiederlo

Presentando domanda al Servizio sociale dei Comuni territorialmente competente. L’elenco degli sportelli è disponibile sul sito della regione

Quanto vale

La misura del beneficio è differenziata a seconda della fascia ISEE di appartenenza del nucleo familiare,nel rispetto dei seguenti limiti:

  • Nucleo familiare con un ISEE fino a 20.000 euro: il beneficio viene determinato nella misura compresa tra un minimo del quaranta ed un massimo del sessanta per cento delle rette di frequenza sostenute nell’anno scolastico di riferimento.

  • Nucleo familiare con un ISEE compreso tra 20.000 e 35.000 euro: il beneficio viene determinato nella misura compresa tra un minimo del trenta ed un massimo del quaranta per cento delle rette di frequenza sostenute nell’anno scolastico di riferimento.

L’importo massimo erogabile per ciascun anno scolastico è di 1.800 euro.

In ogni caso gli importi effettivi sono fissati annualmente con deliberazione della Giunta regionale, in base alle risorse finanziarie disponibili.

Per l’anno scolastico 2013/2014 saranno determinati indicativamente verso la fine dell’estate 2014.

Termine per presentare le domande

Deve essere presentata una domanda alla conclusione dell’anno scolastico, a partire dal 1° settembre e tassativamente entro il 30 novembre di ogni anno, con riferimento all’anno scolastico precedente.

Link per saperne di più e chiedere informazioni

www.regione.fvg.it

Telefono: 0403775583Mail: rossella.rigo@regione.fvg.it

Legge/provvedimento di riferimentoLR 20/2005, art. 15; DPR 0284 del 30/11/2011.

Leggi tutti gli approfondimenti della sezione bonus bebè 2014

Ti potrebbero interessare anche:

Friuli Venezia Giulia, contributi per la prima casa

Friuli Venezia Giulia, un aiuto per l'affitto

Bonus bebè Friuli Venezia Giulia

DAL FORUM Bonus, agevolazioni e aiuti per le famiglie: Assistenza fiscale, agevolazioni fiscali, bonus, aiuti alle famiglie. Risponde Giuseppe Mastrototaro, responsabile del Centro Raccolta Caf Fenapi Bisceglie