News dal mondo

Gran Bretagna, bonus di 236 euro alle mamme che allattano

ospedali_amici
13 Novembre 2013
Partirà presto un progetto pilota nel South Yorkshire e Derbyshire che premia le mamme che allattano fino ai sei mesi del bambino. Il buono shopping sarà di 200 sterline, circa 236 euro, potrà essere usato per fare la spesa al supermercato o in negozi convenzionati
Facebook Twitter More

In Gran Bretagna sta per partire un programma pilota che premia le mamme che allattano al seno fino ai sei mesi del bambino. E’ finanziato attraverso una collaborazione tra governo e Servizio sanitario nazionale.

LEGGI 10 REGOLE PER ALLATTARE BENE E A LUNGO

Secondo quanto riportano i media d’Oltremanica, alle neomamme sarà riconosciuto un buono shopping pari a 200 sterline, ossia 236 euro. Il bonus, che sarà riconosciuto alle mamme che allattano per almeno sei mesi, potrà essere usato per fare la spesa nei supermercati e nei negozi convenzionati.

La prima parte di bonus, pari a circa 120 sterline, sarà pagata nelle prime sei settimane.

Ostetriche e assistenti sanitari verificheranno l’effettivo allattamento al seno.

Le aree interessate per ora sono due: South Yorkshire e Derbyshire. Ma sarà presto inserita una terza area con 130 donne che faranno da tester e partoriranno da ora fino a marzo 2014.

Queste aree sono state scelte perché hanno un tasso molto basso di allattamento al seno. In media soltanto una mamma su quattro, allattano i loro bimbi al seno nelle prime sei-otto settimane contro una media nazionale del 55%.

Se il programma avrà successo, potrebbe diventare nazionale il prossimo anno.

Il team che fa capo a Clare Relton della Sheffield University ha messo a punto il progetto dice che l’allattamento al seno rappresenta una causa importante di disuguaglianza dal punto di vista della salute. Da studi emerge che il latte materno previene problemi di salute in età adulta come gastriti, infezioni ecc.

Il capo team ha auspicato che l’incentivo possa creare una cultura dove l’allattamento materno diventi la norma. “E’ un modo per sottolineare l’importanza del latte materno per la salute delle mamme e i bambini,” ha detto.

Contraria all’incentivo Janet Fyle del Royal College delle ostetriche: “”Il motivo per allattare il proprio bambino non deve essere perché vengono dati incentivi. E’ qualcosa che la mamma deve volere nell’interesse della salute del benessere del bambino”. E ha concluso dicendo che la risposta allo scarso tasso di allattamento è di avere abbastanza staff per seguire le neomamme nei primi mesi di vita del bambino.

L’uso di incentivi finanziari non è nuovo da parte del servizio sanitario nazionale. Era già stato usato per incoraggiare le persone a smettere di fumare e anche per perdere peso.

Ma questa è la prima volta che un progetto di questa scala è stato previsto per l’allattamento.

NEL FORUM DI NOSTROFIGLIO LE MAMME SI CONFRONTANO SULL'ALLATTAMENTO, PARTECIPA ANCHE TU

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. 10 regole per allattare bene e a lungo