Liguria

Liguria: sostegno ai lavoratori senza stipendio

Di Centro studi Sintesi
liguria
05 Febbraio 2014
La Regione Liguria ha attivato un fondo per i lavoratori dipendenti che non vengono retribuiti da tre o più mesi. Le domande potranno essere inviate a partire da febbraio 2014 e saranno accolte sino al termine dei fondi disponibili.
Facebook Twitter More

Che cos’è

Un fondo di sostegno della Regione Liguria attivato per lavoratori che non abbiano ricevuto il pagamento dello stipendio da tre o più mesi da parte della propria azienda. Il fondo emette garanzie fidejussorie in favore dei lavoratori per accedere a un prestito presso istituti di credito, per un periodo massimo di 12 mesi, a titolo di anticipazione parziale della retribuzione maturata e non percepita.

La garanzia copre il pagamento del capitale al netto degli interessi dovuti dal lavoratore, che sono posti a carico del Fondo regionale per l’occupazione.

Condizioni per avere diritto al beneficio

I lavoratori in condizioni di disagio economico senza retribuzione da tre o più mesi, per aver diritto al beneficio devono presentare i seguenti requisiti:

  • Non aver avuto accesso nel periodo di mancata retribuzione ad alcun tipo di ammortizzatore sociale;

  • Essere residenti in Liguria;

  • Essere titolari di un contratto di lavoro subordinato come dipendenti di un’impresa/azienda.

Requisiti Isee e altro

Il lavoratore dovrà accreditare in via irrevocabile ed esclusiva, presso la banca che ha accordato il prestito, le somme che gli saranno erogate dal datore di lavoro, al quale il lavoratore ammesso al beneficio dovrà comunicare il numero di conto corrente sul quale ha ottenuto il finanziamento e sul quale accreditare gli importi dovuti.

Al momento dell’accredito degli stipendi arretrati, il lavoratore dovrà darne comunicazione alla banca, che tratterrà le somme a decurtazione/estinzione del finanziamento. Le somme eventualmente rimanenti saranno liberamente disponibili dal lavoratore.

Come richiederlo

Il lavoratore può presentare richiesta di finanziamento e accesso alla garanzia del Fondo ad una delle banche aderenti (l’elenco sarà pubblicato sul sito del FILSE ) utilizzando i moduli reperibili presso la sede di FILSE S.p.A. o scaricabili dal sito dell’istituto o della Regione Liguria

Leggi anche: BONUS BEBE' E AIUTI ALLA FAMIGLIA, TUTTO QUELLO CHE PREVEDE LA LEGGE DI STABILITA' PER IL 2014

Quanto vale

L’importo massimo concedibile ad ogni singolo lavoratore ammonta a 3.000 euro. Per i contratti a tempo parziale l’importo massimo è determinato proporzionalmente all’orario di lavoro svolto rispetto a quello previsto per il tempo pieno dai vigenti contratti collettivi di lavoro.

Termine per presentare le domande

Le domande potranno essere inviate a partire dal 1° febbraio 2014 e potranno essere accolti sino al termine dei fondi disponibili stanziati dalla Regione.

Link per saperne di più e chiedere informazioni

Regione Liguria

Telefono: 0108403303

Legge/provvedimento di riferimento

  • LR 30/2008, art. 49 bis

  • DGR 919/2010

Leggi tutti gli approfondimenti della sezione bonus bebè 2014

Ti potrebbe interessare anche:

Liguria, sostegno ai lavoratori senza stipendio

DAL FORUM Bonus, agevolazioni e aiuti per le famiglie: Assistenza fiscale, agevolazioni fiscali, bonus, aiuti alle famiglie. Risponde Giuseppe Mastrototaro, responsabile del Centro Raccolta Caf Fenapi Bisceglie