Aiuti alla famiglia 2014

Toscana, bonus bebè per i figli disabili. Domande entro il 31 gennaio

Di Centro studi Sintesi
firenze_pontevecchio.jpg
16 Gennaio 2014
Le famiglie con un figlio disabile a carico in Toscana possono presentare domanda al Comune (entro il 31 gennaio) per un contributo regionale di 700 euro annuali.
Facebook Twitter More

Che cos’è

Un contributo regionale a favore delle famiglie con un figlio disabile a carico.

Condizioni per aver diritto al beneficio

  • Essere cittadini italiani o di altro stato dell'Unione europea oppure:

- familiare di cittadino dell'Unione europea in possesso della carta di soggiorno di cui all'articolo 10 del decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30;

- titolare dello status di rifugiato ai sensi dell'articolo 11 del decreto legislativo 19 novembre 2007 n. 251;

- titolare dello status di protezione sussidiaria ai sensi dell'articolo 17 del d. lgs.251/2007;

- straniero/a in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 41 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286.

  • Essere residenti in Toscana da almeno un anno alla data del 1°gennaio dell'anno solare cui si riferisce il contributo finanziario (esempio: per le istanze di contributo relative al 2013, si deve essere residenti in Toscana almeno dal 1 gennaio 2012);

  • Non avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale;

  • Presenza di un'accertata sussistenza nel disabile della condizione di handicap grave di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Requisiti Isee e altro

Per accedere al beneficio è necessario avere un valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad 24.000 euro.

Il beneficio è cumulabile con altri eventuali contributi in favore delle famiglie con un figlio disabile a carico previsti dalla L.R. 45/2013, nonché con ulteriori eventuali contributi previsti allo stesso titolo da disposizioni nazionali o da regolamenti degli enti locali

La richiesta di contributo può essere richiesta per ognuno degli anni del triennio 2013/2015.

Quanto vale

Vengono erogati 700 euro annuali.

Come richiederlo

Le istanze di contributo devono essere presentate al Comune di residenza del richiedente tramite le seguenti modalità:

  • Utilizzando l'applicazione web messa a disposizione da Regione Toscana alla quale si accede mediante TS/CNS (Tessera sanitaria attivata), anche con il supporto di un facilitatore;

  • Attraverso posta elettronica certificata inviata all'indirizzo di posta certificata del Comune di residenza. In tal caso occorrerà riprodurre il modulo cartaceo in formato digitale attraverso scanner;

  • Attraverso un modulo cartaceo (scaricabile dal sito della Regione) consegnato presso gli uffici del Comune di residenza;

  • Mediante modulo cartaceo inviato a mezzo raccomandata A/R al Comune di residenza (per l'inoltro mediante spedizione a mezzo raccomandata A/R farà fede la data del timbro di accettazione dell'ufficio postale).

L'istanza per il contributo può essere presentata dal soggetto titolare dei carichi di famiglia.

Termine per presentare le domande

le istanze di contributo devono essere presentate a partire dal 1 febbraio e comunque entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto il contributo. Pertanto per i nati nel 2013 il termine è il 31 gennaio 2014.

Link per saperne di più e chiedere informazioni

Regione Toscana - figlio con disabilità

URP Regione Toscana: numero verde 800860070

email urp@regione.toscana.it

Legge/provvedimento di riferimento

  • legge Regionale 45/2013

Leggi tutti gli approfondimenti della sezione bonus bebè 2014

Ti potrebbero interessare anche:

Toscana, prestiti agevolati ai lavoratori in difficoltà

Toscana, esenzione dal ticket sanitario

Toscana, bonus bebè famiglie numerose. Domande entro il 31 gennaio

Bonus bebè in Toscana

DAL FORUM Bonus, agevolazioni e aiuti per le famiglie: Assistenza fiscale, agevolazioni fiscali, bonus, aiuti alle famiglie. Risponde Giuseppe Mastrototaro, responsabile del Centro Raccolta Caf Fenapi Bisceglie

Se vuoi confrontarti con altre famiglie entra nel forum sezione bonus bebè