I segnali della fertilità

I test dell'ovulazione: capire se si è fertili

Di Nostrofiglio Redazione
testovulazione.600
7 maggio 2013 | Aggiornato il 1 gennaio 2016
I test dell'ovulazione si basano sull’identificazione dei giorni fecondi attraverso la valutazione dei livelli di alcuni ormoni.

 

I test dell'ovulazione

 

Esistono sistemi “tecnologici” per sapere quali sono i giorni fertili: i test dell'ovulazione in vendita in farmacia. Si basano sull’identificazione dei giorni fecondi attraverso la valutazione dei livelli di alcuni ormoni.

 

I più semplici sono degli stick reagenti da inumidire con l'urina.

 

Quelli più avanzati, permettono di effettuare l'analisi con un apparecchietto analizzatore, con tastiera e visore a cristalli liquidi o led colorati, e con strisce reattive.

 

In pratica, si impregna una striscia reattiva con una goccia di sangue o di urina (a seconda dei modelli) e la si inserisce nell’analizzatore che indicherà se il periodo è fertile, dubbio o non fertile.

 

 

Come funzionano i test dell'ovulazione

 

Gli stick hanno un’attendibilità elevata, del 99% circa, ma per un uso corretto è meglio usarli con le prime urine del mattino (che sono più concentrate), evitando in ogni caso un’ingestione eccessiva di liquidi nelle ore precedenti.

 

Si possono usare circa 3-4 giorni prima della data in cui si prevede dovrà arrivare l’ovulazione (ad esempio se il ciclo è regolare, l’ovulazione sarà presumibilmente il 14° giorno, quindi si comincerà ad usarli verso il 10-11° giorno) e va fatto per alcuni giorni di seguito, fino a quando l’esito è positivo.

 

Gli stick residui della confezione possono essere impiegati per monitorare eventualmente l’ovulazione successiva.

 

Consulenza scientifica di Rossella Nappi, ginecologa ed endocrinologa della Fondazione Maugeri, Università di Pavia

 

I testi di ovulazione canadesi
Si acquistano su internet e sono più economici rispetto ai classici test d'ovulazione.
 

Leggi anche i test per scoprire i tuoi giorni fertili

 

I segnali dell'ovulazione

 

Metodo Billings (chiamato anche metodo dell'ovulazione o metodo del muco)

 

Metodo della temperatura basale

 

Osservazione della cervice

 

Il metodo sintotermico

 

Altri sintomi da tenere d'occhio

 

Leggi anche: La fertilità si impara