Home Concepimento

I sintomi psicologici più comuni quando stanno per arrivare le mestruazioni

di Elena Berti - 22.04.2022 - Scrivici

sintomi-psicologici-del-ciclo
Fonte: Shutterstock
Ciclo mestruale sintomi psicologici: ansia, depressione, rabbia, malessere prima dell'arrivo delle mestruazioni e disturbo disforico premestruale

Ciclo mestruale sintomi psicologici

Conosciamo tutti la sindrome premestruale e i sintomi che si porta dietro: per alcune donne è una vera e propria patologia che compromette il normale svolgimento della vita quotidiana per alcuni giorni al mese, per altre è più leggera. Ma non va comunque sottovalutata perché può creare molti disturbi. Per esempio, ciclo mestruale, sintomi psicologici e disturbi dell'umore sono spesso collegati. 

In questo articolo

Ciclo mestruale: sintomi psicologici e altri disturbi

L'arrivo delle mestruazioni è spesso un momento molto difficile per diverse donne. Dolori, nausea, sbalzi d'umore, sono davvero tanti i sintomi che possono farsi pressanti nei giorni che precedono il ciclo e poi spesso anche durante i primi giorni dopo il suo arrivo. Esistono alcuni metodi per alleviare per esempio i dolori, come fare sport, cambiare la propria alimentazione e, ovviamente, prendere dei farmaci o prodotti fitoterapici, ma è più difficile risolvere quando ciclo mestruale, sintomi psicologici e sbalzi d'umore sono fortemente collegati. 

Ma quali sono i sintomi più comuni del ciclo in arrivo? Anche se possono variare da donna a donna e anche da ciclo a ciclo, di solito quando le mestruazioni stanno per arrivare si è confrontate a: 

  • mal di pancia
  • mal di schiena
  • affaticamento
  • alterazioni dell'appetito e nausea
  • sbalzi d'umore (fino alla depressione)
  • dolore e gonfiore al seno

I sintomi possono variare anche in base alle abitudini, al periodo e ad altri elementi. Per esempio usare dei contraccettivi ormonali può ridurli o, in alcuni casi, esacerbarli. L'alimentazione gioca inoltre un ruolo importante, così come l'attività fisica, senza contare alcune patologie come l'endometriosi o la sindrome dell'ovaio policistico. In ogni caso, non è facile per le donne confrontarsi ogni mese a numerosi disturbi, e se quelli fisici possono essere tenuti a bada con degli accorgimenti, diventa più difficile con quelli psicologi.

Quali sono i sintomi psicologici che preannunciano il ciclo

La sindrome premestruale associa spesso i dolori fisici ai disturbi di tipo mentale, e per questo è sempre più considerata una patologia vera e propria. Anche se si usa il termine per indicare tutti i sintomi pre-ciclo, esistono delle diagnosi che tengono conto dello stato invalidante di alcuni disturbi. 

I sintomi psicologici più comuni prima del ciclo sono: 

  • depressione
  • ansia 
  • stress
  • irritabilità
  • malumore
  • agitazione
  • letargia
  • difficoltà di concentrazione
  • astenia
  • crisi di pianto
  • perdita di memoria
  • stato confusionale
  • collera

Tutti i sintomi premestruali, compresi quelli legati alla psiche, sono dovuti sia a fattori ormonali, per via delle oscillazioni dei livelli di progesterone ed estrogeni, ma anche a cause genetiche per cui alcune donne sono più predisposte. Come dicevamo, si tratta di disturbi che non vanno sottovalutati e che non devono essere considerati come capricci o "isteria femminile", o ancora ipersensibilità: si tratta di un malessere riconosciuto dalla medicina e come tale deve essere trattato, perché compromette la vita delle donne che si trovano a sperimentarlo ogni mese. In questo caso si parla di disturbo disforico premestruale

Questa esacerbazione della sindrome premestruale è una vera e propria patologia la cui diagnosi viene fatta dal medico quando la donna sperimenta i sintomi per almeno due cicli. Esistono infatti delle linee guida che permettono di individuare questo disturbo dal punto di vista clinico, che prevedono che la donna presenti almeno cinque tra i seguenti sintomi: 

  • sbalzi d'umore
  • irritabilità
  • depressione
  • ansia
  • scarso interesse per le attività quotidiane
  • variazione importante dell'appetito (ingozzarsi o smettere del tutto di mangiare)
  • sensazione di sopraffazione
  • mancanza di energia
  • difficoltà di concentrazione

Come alleviare i sintomi psicologici del ciclo

Ma come si possono alleviare i sintomi psicologici che precedono le mestruazioni, compresi quelli che sfociano nel disturbo disforico premestruale? Oltre all'impiego di farmaci (come ormoni e antidepressivi) esistono altri accorgimenti che la donna può mettere in atto per stare meglio. Tra questi la medicina suggerisce: 

  • dormire almeno 7 ore a notte
  • evitare situazioni e attività stressanti
  • limitare al massimo il consumo di zuccheri, caffeina e sale
  • aumentare il consumo di proteine
  • evitare il consumo di alimenti confezionati, con molti conservanti, e quello di bevande eccitanti o zuccherate
  • fare attività fisica regolarmente, magari anche yoga

Si possono anche usare degli integratori, per esempio a base di Vitamina B6 e Vitamina E, che aiutano ad alleviare i disturbi, ma è importante parlarne col proprio medico perché potrebbero esserci controindicazioni.

I sintomi psicologici del ciclo, come depressione, ansia, irritabilità, sono molto frequenti e possono sfociare in una vera e propria patologia. Se vi riconoscete nella descrizione, non esitate a parlarne col vostro medico e a trovare insieme una soluzione che vi faccia stare meglio. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli