Maternità surrogata

Londra: boom di nati da utero in affitto

mamma-surrogata
11 Marzo 2014
In Inghilterra il numero dei bambini nati da madri surrogate è salito negli ultimi 6 anni del 255%. Lo rivela il quotidiano The Indipendent. Le coppie sterili ma desiderose di un figlio si recano negli Stati Uniti, in India e Ucraina, dove è possibile concludere accordi di maternità sostitutiva.
Facebook Twitter More

L'anno scorso in Gran Bretagna si sono registrati 167 bambini nati da maternità surrogata, contro i 131 del 2011. Questo dato è in continuo aumento dal 2007. E i primi dati del 2014 confermano la crescita: nel solo mese di gennaio si sono registrati già 24 bambini.

Leggi anche: LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA VIETATE IN ITALIA

In Inghilterra questa pratica non è illegale (come lo è invece in Italia) ma è possibile affittare un utero solo per motivi altruistici, cioè per aiutare amici o parenti e alla mamma surrogata non viene corrisposto denaro, solo un rimborso per le spese. Quindi le coppie vanno comunque all'estero dove possono pagare una donna che porti a termine la gravidanza.

L'associazione internazionale Families Through Surrogacy (FTS) ha riscontrato che negli ultimi 3 anni c'è stato un incremento del 180% di genitori inglesi che si sono rivolti a cliniche specialistiche in Usa, India, Ucraina e Georgia.

Le ambasciate britanniche spiegano però che spesso ci sono dei problemi quando i genitori devono portarsi a casa il bambino, concepito all'estero e partorito da un'altra donna. Infatti manca una regolamentazione internazionale su questo tipo di nascite e spesso si ricorre a documenti falsi.

Leggi: BIMBO NATO DA UTERO IN AFFITTO VIENE TOLTO AI GENITORI

Leggi e discuti con altri genitori di fecondazione assistita nel nostro FORUM