Home Concepimento Giorni fertili

Si può ovulare due volte in un mese?

di Ines Delio - 27.06.2024 - Scrivici

doppia-ovulazione
Fonte: Shutterstock
Normalmente si ovula una volta al mese, tuttavia da una ricerca è emersa la possibilità di una doppia ovulazione: cos'è e cosa comporta

In questo articolo

Si può avere una doppia ovulazione?

L'ovulazione si verifica generalmente circa due settimane prima del ciclo mestruale, comportando il rilascio di un ovulo da una delle ovaie. L'ovulo scende quindi nelle tube di Falloppio, dove può essere fecondato. Se ciò non avviene, viene espulso con il flusso mestruale, circa quattordici giorni dopo. Da anni si pensa che l'ovulazione avvenga solo una volta al mese, ma è vero? Alcune ricerche suggeriscono il contrario. Ecco come e perché è nata l'idea della doppia ovulazione.

Cos'è la doppia ovulazione?

Normalmente, quando cominciano le mestruazioni l'organismo della donna inizia a produrre una quantità maggiore di ormoni FSH per stimolare lo sviluppo dei follicoli ovarici. Dopo una settimana, la produzione di questi ormoni diminuisce e si sviluppa un solo follicolo dominante che prosegue verso la maturazione mentre gli altri regrediscono, rilasciando il proprio ovocita durante l'ovulazione. Nel caso di una doppia ovulazione può accadere, invece, che ci sia una ritardata diminuzione dei livelli di FSH che permette la sviluppo di più follicoli, portando al rilascio di due ovuli.

Com'è nata la teoria della doppia ovulazione?

La convinzione comune che le donne ovulino una volta al mese è errata, secondo un team di ricercatori canadesi che hanno scoperto che le donne possono potenzialmente ovulare due o addirittura tre volte al mese. La ricerca, pubblicata sulla rivista Fertility and Sterility, si è basata su ecografie giornaliere effettuate su 63 donne che apparentemente avevano cicli mestruali normali. Alcune erano nullipare, altre avevano avuto fino a tre figli. I ricercatori dell'Università del Saskatchewan hanno scoperto che tutte le donne hanno prodotto almeno due ondate di sviluppo follicolare.

La teoria esistente sostiene che all'inizio di ogni ciclo mestruale, nelle ovaie iniziano a crescere da 15 a 20 follicoli e che uno di questi si sviluppa in un ovulo maturo all'incirca a metà del ciclo. Le attuali tecniche di scansione sono in grado di rilevare i follicoli, ma non possono rivelare l'ovulo stesso, molto più piccolo, per cui non è noto se qualcuna delle donne abbia effettivamente ovulato due volte.

Il dottor Roger Pierson, direttore dell'unità di ricerca sulla biologia riproduttiva dell'Università di Saskatchewan, che ha guidato lo studio, ha dichiarato che il 40% dei soggetti aveva il potenziale biologico di produrre più di un ovulo in un singolo mese. Inoltre, potevano essere fertili in qualsiasi momento del mese.

"Questo risultato non è proprio quello che ci aspettavamo e se sarà confermato dovremo riscrivere i libri di testo - ha dichiarato Pierson - Spiega perché la pianificazione di una gravidanza spesso non funziona, perché la contraccezione ormonale a volte fallisce e perché vediamo gemelli fraterni concepiti in tempi diversi". Secondo Pierson, tali risultati aprirebbero la prospettiva di nuovi approcci alla contraccezione e alla riproduzione assistita.

Cosa comporta la doppia ovulazione?

Quando si verifica una la doppia ovulazione (o iperovulazione) ad essere fecondate possono essere due cellule uovo che hanno un patrimonio genetico del tutto diverso l'una dall'altra. Questo fenomeno può quindi portare alla nascita di gemelli fraterni (o dizigoti) se gli spermatozoi fecondano entrambi gli ovuli durante la finestra di ovulazione, ovvero nelle 12-36 ore in cui gli ovuli rimangono nelle tube di Falloppio.

"In genere, l'iperovulazione non è vissuta in modo diverso dalla normale ovulazione - afferma Eric Flisser, direttore medico del Reproductive Medicine Associates di New York - Non c'è un insieme particolare di sintomi che predica se una donna rilascerà o meno più di un ovulo nello stesso ciclo".

Quanto è comune l'iperovulazione?

Stando alla ricerca canadese del 2003, il 68% delle partecipanti ha avuto due diverse ondate di sviluppo del follicolo durante il ciclo e il 32% ne ha avute tre. Tuttavia, il medico statunitense Flisser osserva che di solito la doppia ovulazione non si verifica durante ogni ciclo mestruale, ma che si tratta di una eventualità "sporadica".

Quali sono le cause di una doppia ovulazione?

Secondo gli esperti, la predisposizione al fenomeno della doppia ovulazione può essere genetica.

Come la  gemellarità che ha una componente ereditaria, ci sarebbe motivo di credere che questo valga anche per l'iperovulazione.

Anche l'età può essere un fattore determinante. Con l'avanzare dell'età, infatti, la diminuzione della riserva ovarica può rilasciare FSH in eccesso e si potrebbe andare incontro al rilascio di due ovociti nella stessa fase ovulatoria. Tuttavia questi potrebbero essere non vitali, per cui non predisposti alla fecondazione.

C'è, infine la possibilità che, nel momento in cui si interrompe l'uso di anticoncezionali ormonali, si possano manifestare una serie di sintomi inaspettati, tra cui l'iperovulazione, finché il corpo non si adatta ai nuovi livelli ormonali.

Quali sono i sintomi di una doppia ovulazione?

La doppia ovulazione non presenta sintomi diversi da una ovulazione ordinaria. Tra questi ci sono:

  • una variazione della temperatura corporea
  • un aumento delle perdite vaginali
  • perdite chiare ed elastiche
  • dolore o fastidio pelvico
  • tensione al seno o al torace

Come capire se c'è una doppia ovulazione in corso?

L'unico modo per sapere se una persona sta per iper ovulare è sottoponendosi a un'ecografia prima dell'ovulazione per vedere se ci sono più follicoli dominanti nelle ovaie. È comunque altamente improbabile che venga prescritta un'ecografia a questo scopo.

Fonti

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli