Voglio un bambino

Quali sono i giorni fertili?

Di Luisa Perego
sessogiornifertili.600
9 marzo 2020
Vuoi 'acchiappare la cicogna'? Senza farti prendere troppo dai calcoli e dallo stress, ecco come riconoscere quali sono i giorni fertili. Attenzione però a non farsi prendere troppo dalla matematica della fertilità: pare infatti che la cicogna preferisca chi fa l'amore senza calcoli

La voglia di un bebè è forte e volete aiutare un po’ la natura a fare il suo corso? Imparate innanzitutto come funziona il ciclo mestruale e quindi quali sono i giorni fertili.

 

 

 

Come funziona il ciclo mestruale

 

Quanto dura il ciclo mestruale

Il ciclo mestruale completo dura in media 26-28 giorni, mentre il flusso dura tre-sei giorni.

Quando per convenzione inizia il ciclo mestruale

Il primo giorno della mestruazione inizia la fase follicolare, così chiamata perché i follicoli portano a maturazione l'ovocita e provvedono alla sintesi degli ormoni (estrogeni e progesterone) necessari per ricostituire l'endometrio. (Leggi che cosa è l'endometrio secretivo)

Quali sono i giorni fertili dopo aver avuto il ciclo

Questa prima fase si conclude attorno al 14° giorno (12° per chi ha il ciclo più breve, ma può durare anche di più in chi ha cicli più lunghi) quando il follicolo si apre e la cellula uovo discende nelle tube di Falloppio. E' questo il periodo fertile e dura circa due giorni. Però ricordatevi che gli spermatozoi sopravvivono nel corpo della donna molto più della cellula uovo (anche fino a quattro giorni), quindi un rapporto sessuale avvenuto anche tre-quattro giorni prima dell'ovulazione potrebbe darvi la gioia di una gravidanza.

 

La fase luteale

A questo punto l'ultima fase, quella luteale che dura 14 giorni. Dopo aver rilasciato la cellula uovo, il follicolo diventa corpo luteo che ha il compito di produrre progesterone, l'ormone che predispone l'utero a ricevere l'impianto della cellula uovo fecondata.

Se non è avvenuta alcuna fecondazione e impianto, i livelli di progesterone e estrogeni scendono rapidamente, provocando l'espulsione dell'endometrio attraverso le mestruazioni.

 

 

 

I giorni fertili

 

Il periodo fertile è la fase del ciclo mestruale, in cui sono maggiori le probabilità di iniziare una gravidanza.

Oltre a prestare attenzione al proprio ciclo mestruale è possibile imparare a conoscere al meglio il proprio corpo per individuare i segnali che lascia.

Tra questi c'è:

Entrambi possono aiutare a individuare il periodo fertile.

 

Il metodo Billings: osservare il muco cervicale

Durante l'ovulazione grazie agli ormoni il muco diventa fertile e facilita l'ascesa degli spermatozoi. E' indispensabile per il concepimento: se così non fosse non potrebbero sopravvivere nel loro viaggio fino alle tube.

Ogni donna ha delle personali variazione di muco, ma in particolare ne segnaliamo due:

  1. muco infertile: denso, appiccicoso e di colore bianco o crema, asciutto al tatto e resti così (situazione infertile) per 4 giorni.
  2. muco fertile: grazie agli estrogeni, diventa abbondante, fluido, trasparente, filante e umido. Può essere anche opaco, latteo o bianco e, occasionalmente, tinto di sangue.

Nel momento più fertile si definisce "a chiara d'uovo". Questo perché, mettendo un po' di muco vaginale tra pollice e indice e poi "staccandole" tra le dita si formano alcuni filamenti elastici. Durante questi giorni è opportuno avere rapporti perché la probabilità di gravidanza aumenta. 

Il metodo della temperatura basale

La temperatura basale è la temperatura interna del corpo che si rileva dopo un periodo di riposo.

Durante il mese cambia grazie agli estrogeni e al progesterone.

Dal termine delle mestruazioni fino a circa il 14° giorno del ciclo (se è di 28 giorni, altrimenti dopo o prima, a seconda della sua durata) vi è un progressivo incremento di estrogeni. Questo picco, che avviene poco prima dell'ovulazione, corrisponde a un abbassamento della temperatura basale. Il momento migliore per avere rapporti sessuali mirati al concepimento è questo. 

 

 

I test per l’ovulazione

 

"Mi sono informata da amiche e su internet per capire bene come riconoscere i giorni fertili, quindi ho comprato i test dell'ovulazione e ho sempre fatto l'amore quando sul test compariva il simbolo del sorriso, ma per ora nulla". (veronika78)

Esistono alcuni test di ovulazione che aiutano a scoprire quali sono i giorni fertili. Si può anche calcolare on line quali sono i giorni fertili: basta inserire la data dell'ultima mestruazione.

Che cosa sono i test dell'ovulazione

I test di ovulazione, acquistabili in farmacia, funzionano un po' come i test di gravidanza, ossia si avvalgono di stick da mettere sotto il flusso delle urine o immergere nelle urine.

Servono per rilevare le modificazioni ormonali associate all'ovulazione e conoscere quindi i giorni 'giusti'; dovrebbero però essere utilizzati almeno per quattro-sei mesi consecutivi per poter valutare anche la regolarità dell'ovulazione stessa. Le alternative più economiche per scoprire il periodo dell'ovulazione sono la rilevazione della temperatura basale e l'osservazione del muco cervicale, ma potrebbero essere di più difficile interpretazione. (Leggi tutto sugli stick per l'ovulazione e i test di ovulazione canadesi)

 

 

Fonti: il libro sulla gravidanza di nostrofiglio.it Da mamma a mamma - Mondadori Editore