Nostrofiglio

Ricerca di un bambino

Sesso tutti i giorni per migliorare la fertilità

coppia_divano_nascondino

01 Luglio 2009
Aumenta la qualità e la motilità degli spermatozoi. Lo sostiene uno studio autraliano.

Facebook Twitter Google Plus More

La ricetta per migliorare la qualità degli spermatozoi ai fini riproduttivi? Fare sesso tutti i giorni per una settimana in vista del giorno clou, cioè quello dell'ovulazione.

E' quanto emerge da uno studio australiano presentato nel corso del 25esimo convegno annuale della European Society of Human Reproduction and Embryology (Eshre), in corso ad Amsterdam. Lo studio smonta dunque l’antica credenza secondo cui l'astinenza aumenta le chance di avere bambini.

David Greening, ostetrico e ginecologo di Sydney, è l’autore dello studio sulla fertilità maschile dal quale emerge che un’attività sessuale continuativa riduce la percentuale di danni al Dna del liquido seminale.

I dati raccolti da Greening dimostrano che - nonostante eiaculazioni frequenti si traducano effettivamente in una riduzione della quantità del seme e della sua concentrazione - l’astinenza non influisce in alcun modo sulla qualità dello sperma, e che anzi la motilità degli spermatozoi aumenta significativamente facendo molto sesso.

“Resta da verificare, tramite ulteriori indagini, se effettivamente la migliore qualità del seme si traduce in percentuali più alte di fecondazioni, sia naturali che in vitro» ha detto il ricercatore australiano, che ha tuttavia sottolineato come studi precedenti abbiano già provato la correlazione tra minor danno al Dna degli spermatozoi e percentuale di gravidanze riuscite.

Secondo Greening, al fine di ottenere la fecondazione, l’ideale sarebbe avere eiaculazioni quotidiane per sette giorni di fila in vista del giorno in cui si suppone vi sia l’ovulazione. Non più di una settimana però perché è stato dimostrato che andando oltre, la quantità di liquido seminale si riduce troppo.

Leggi anche Non riesco a rimanere incinta, esami per lei e per lui

Siete in cerca di un bimbo? Scambiate le vostre esperienze con altri genitori oppure chiedete consiglio al ginecologo. Basta iscriversi alla community