Nostrofiglio

Infertilità

Come prevenire e curare la clamidia

infezione_clamidia

07 Maggio 2013
Prevenire e curare la clamidia è possibile. Risponde Emilio Arisi, primario e ginecoloco dell'Ospedale S. Chiara di Trento.

Facebook Twitter Google Plus More

Emilio Arisi, primario e ginecoloco dell'Ospedale S. Chiara di Trento, spiega come prevenire e curare un’infezione da clamidia.

Come ci si può proteggere dalla clamidia? L'unico modo per proteggersi davvero è evitarla. Questo significa, per esempio, non avere rapporti completi con un partner che è portatore dell'infezione. Ma come si fa a saperlo se neanche lui lo sa? Insomma, l'unico metodo efficace rimane quello di usare sempre e comunque il preservativo maschile.

Come si cura un'infezione da clamidia? Una volta diagnosticata, la clamidia si cura con antibiotici del gruppo delle tetracicline. E' assolutamente improbabile che guarisca da sola: può essere però presente senza dare segnali evidenti di sé.

Quante possibilità ci sono di tornare fertili? Nel caso non ci siano danni permanenti, la percentuale è alta, soprattutto se si individuano tempestivamente le cause.

Come si può capire se la malattia ha causato dei danni permanenti? Non è detto che la clamidia porti necessariamente all'infertilità: la malattia può benissimo procedere in modo asintomatico senza causare danni. La maggior parte delle volte si scoprono le conseguenze solo quando i tentativi di instaurare una gravidanza non hanno successo.

Leggi: Clamidia, il nemico numero uno della fertilità