Nostrofiglio

Salute e fertilità

Rimanere incinta, attenzione al colesterolo

colesterolo-alto

27 Maggio 2014
Nelle coppie dove entrambi i partner hanno il colesterolo alto le probabilità di una gravidanza si riducono e se il problema riguarda solo la donna i tempi si allungano. Lo dimostra uno studio condotto dal National Institutes of Health di Buffalo e la Emory University di Atlanta.

Facebook Twitter Google Plus More

Anche il colesterolo alto può ridurre la fertilità nella coppia e rendere più difficile il concepimento o comunque ritardarlo. Lo rivela uno studio coordinato da esperti del National Institutes of Health, della Università di Buffalo (New York), e della Emory University di Atlanta, pubblicato sulla rivista The Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

Il lavoro ha coinvolto 501 coppie che erano ai loro primi tentativi di concepimento ma che non si erano ancora rivolte a centri per la sterilità. Gli esperti hanno misurato il colesterolo totale nel sangue di entrambi i partner di ciascuna coppia ed hanno incrociato i dati del colesterolo con i tempi di concepimento. E' emerso un chiaro legame tra colesterolo alto e difficoltà di concepimento.

Se lei ha il colesterolo alto e lui no i tempi di concepimento sono più lunghi di quelli di una coppia in cui entrambi presentano livelli normali di colesterolo nel plasma.

Se entrambi i partner hanno il colesterolo alto le chance di concepimento si riducono ancora di più e i tempi si allungano.

Leggi anche: LA FERTILITA' SI IMPARA

Il colesterolo è la materia prima degli ormoni sessuali, quindi in qualche modo è implicato nella fertilità, anche se non si sa bene in che modo. Dalla studio appare comunque chiaro che il colesterolo nel sangue influisce sulla fertilità di coppia, un altro parametro da considerare quando si cerca un figlio.

Vai sulle sezione RIMANERE INCINTA

e leggi nel nostro FORUM cosa scrivono le altre mamme sul concepimento