Home Concepimento Rimanere incinta

Congelamento dell’ovocita

di Cristina Ferrario - 07.06.2012 - Scrivici

ibernazione.180x120
Il congelamento dell’uovo è una tecnologia relativamente recente e ancora in fase di sviluppo, che tende a essere utilizzata per donne sottoposte a trattamenti come chemioterapie.

Il congelamento dell’uovo è una tecnologia relativamente recente e ancora in fase di sviluppo, che tende a essere utilizzata per donne sottoposte a trattamenti come chemioterapie. In centri europei e statunitensi le percentuali di successo delle tecniche di fecondazione che utilizzano embrioni da ovociti congelati sono del 17% circa per ciclo (dati dei National Institutes of Health statunitensi).

Il periodo consueto di congelamento degli ovuli è di 10 anni; tuttavia, è possibile conservarli più a lungo se la donna ha meno di 45 anni quando avviene la raccolta. Una tecnica recente di congelamento degli ovociti è la vetrificazione. Consiste nella riduzione della quantità di acqua presente nell’ovocita prima del congelamento: in tal modo si riduce il numero di ovociti danneggiati dai cristalli di ghiaccio che si formano nel loro interno.

Per scambio informazioni, consigli, condivisione entra nella sezione del Forum Concepimento

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli