Home Concepimento Rimanere incinta

Quanto aspettare per rimanere incinta dopo aver contratto il Covid?

di Elena Berti - 14.03.2022 - Scrivici

gravidanza-dopo-il-covid
Fonte: Shutterstock
Gravidanza dopo il Covid: quanto tempo bisogna aspettare per cercare un figlio dopo essere state contagiate dal coronavirus.

Gravidanza dopo il Covid, quanto tempo?

Con l'ultima ondata di contagi da Covid-19 le persone che sono risultate positive sono state tantissime: con picchi di duecento mila casi al giorno, tutte le fasce di età sono state colpite. Molte donne potrebbero chiedersi se sia quindi il caso di cercare una gravidanza dopo il Covid, quanto tempo dovrebbe passare dal contagio e se ci sono eventuali rischi. 

In questo articolo

Il Covid nella donna

Una donna che si contagia col Coronavirus non ha rischi maggiori di un uomo: i numeri, anzi, sembrano essere a favore delle donne, meno colpite dagli effetti più gravi come il decesso. Ma a parte questo, le conseguenze del Covid dipendono dallo stato di salute della persona, da malattie pregresse o non note, dallo stile di vita e da altri elementi, ma non dal genere. 

Fertilità e Coronavirus

La preoccupazione più diffusa riguarda la vaccinazione contro il Covid-19 ma è stato dimostrato che non c'è alcun rischio nel vaccinare le donne incinte, tantomeno quelle in età fertile. Il vaccino non influenza nemmeno la fertilità, mentre il Covid sembra intervenire su quella maschile per qualche mese dopo il contagio. 

Le donne, però, non devono temere niente: recenti studi hanno dimostrato che aver contratto il Coronavirus non espone a rischi di difficoltà di concepimento

Rischi di una gravidanza dopo il contagio da Covid

Se le ricerche non hanno evidenziato difficoltà di concepimento nelle donne che hanno avuto il Covid da poco tempo, non se ne presentano nemmeno per chi riesce a concepire: il Coronavirus, di per sé, non è pericoloso per le donne incinte e non c'è motivo quindi di rimandare una gravidanza. Ancor più se l'infezione virale è passata, la donna può vivere la sua vita come avrebbe fatto contraendo un'influenza o un altro tipo di virus che non ha effetti diretti sulla gestazione. 

Cosa fare se si vuole un figlio e si è avuto il Covid

Posto che non ci sono rischi nel restare incinta dopo aver avuto il Covid, è sempre bene prevedere un controllo globale per assicurarsi che vada tutto bene. I medici consigliano, per adulti e minori, una visita a un mese dalla guarigione per verificare che sia tutto a posto, anche a livello polmonare e cardiaco. Recenti studi, inoltre, hanno dimostrato come un check up cardiaco prima della gravidanza risulti fondamentale per salvare molte madri che non sanno di avere patologie. Questo diventa ancora più importante se si è stati contagiati dal Coronavirus

Prima di cercare una gravidanza, quindi, consultatevi col vostro medico curante e col ginecologo per prevedere, oltre agli esami soliti pre-concepimento che è sempre bene fare, anche un controllo sul vostro stato di salute globale, per essere certe di poter affrontare una gravidanza in piena salute.

Il rischio non è infatti per il feto, non siamo di fronte a un virus che resta nel corpo e può creare danni al bambino come accade per alcuni medicinali che vanno sospesi prima di cercare un figlio, ma per la donna stessa, che potrebbe avere degli strascichi di salute e non saperlo.

Se avete avuto il Covid e volete cercare un figlio, quindi, fatevi un check up completo: è il miglior modo per affrontare la gravidanza serenamente. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli