Home Concepimento Rimanere incinta

Si può rimanere incinta a 50 anni?

di Ines Delio - 23.11.2022 - Scrivici

donna-incinta
Fonte: Shutterstock
Incinta a 50 anni: cosa sapere sulla gravidanza in età avanzata, quali sono i rischi, le celebrità che ci sono riuscite

In questo articolo

Incinta a 50 anni: si può?

Da sempre, le donne sentono paragonare il loro sistema riproduttivo a un orologio, quell'insidioso 'tic tac' che tenta di spazzare via dalle menti femminili il detto 'meglio tardi che mai'. Eppure, alcune storie recenti ci stanno svelando altro, ossia che esiste la possibilità di rimanere incinta a 50 anni. Bisogna però fare i conti con l'età che, ahinoi, fa la differenza, soprattutto in merito ai potenziali rischi che una gravidanza geriatrica comporta.

Incinta a 50 anni: cosa sapere sulla maternità tardiva

In passato, avere figli dopo una certa età era considerato molto rischioso e alquanto impensabile. Tuttavia, con la recente tendenza delle celebrità a partorire a 45 anni o più, diverse donne hanno iniziato a prendere in considerazione una gravidanza a 50 anni. Tuttavia, va detto che laddove i media raccontino le maternità tardive come un'esperienza esclusivamente positiva e la fecondazione assistita come una pratica sicura a qualsiasi età, la realtà non è sempre così semplice. Proprio per questo, è necessario soffermarsi anche sui rischi che queste gravidanze potrebbero comportare.

Stando a quanto spiega Alessandra Graziottin, direttrice del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati di Milano, "solo due donne su un milione" riescono ad avere spontaneamente un figlio dopo i 50 anni. "Non solo: già dopo i 40 anni – spiega la ginecologa – aumenta il rischio di aborti spontanei (40%) e di malformazioni fetali (8%, il doppio rispetto a una gravidanza a vent'anni)".

Ciò significa che dopo i 50 anni, le uniche possibilità di restare incinta sono legate all'ovodonazione, ovvero il processo di fecondazione eterologa attraverso cui si ricorre agli ovociti di una donatrice in età fertile che verranno fecondati in vitro con gli spermatozoi del partner e successivamente impiantati in utero. In una donna sana, la gravidanza con ovodonazione a 50 anni presenta gli stessi rischi di una spontanea a 40 anni, il che significa si può procedere con una certa serenità.

I rischi di una gravidanza a 50 anni

Quando una donna decide di avere un figlio in tarda età, oltre ai problemi di fertilità deve considerare anche le eventuali complicanze di una gravidanza geriatrica. I fattori di rischio riguardano sia la donna che il bambino.

I rischi per la donna:

  • preeclampsia, ossia un innalzamento eccessivo della pressione sanguigna che può svilupparsi durante la gravidanza e che può essere pericolosa per la madre e il piccolo
  • diabete gestazionale
  • gravidanza ectopica
  • rischio più elevato di dover ricorrere al parto cesareo
  • aborto spontaneo
  • mortalità perinatale

I rischi per il bambino:

Bisogna, infine, considerare che, sebbene possa essere uno dei momenti più belli della vita di una donna, è necessaria una grande la quantità di energie fisiche e psicologiche per affrontare una gravidanza.

Le celebrità diventate mamme a 50 anni (e oltre)

A dare speranza alle donne che desiderano un figlio nonostante l'età avanzata, le diverse celebrità che sono riuscite a coronare il sogno di diventare madri dopo gli 'anta'.

  • L'ultima in ordine di tempo è stata Naomi Campbell, la quale ha annunciato a pochi giorni dal suo 51esimo compleanno, nel 2021, di essere diventata mamma.
  • Certo ne è passato di tempo da quando, nel 2010, fece scalpore la notizia della nascita della prima e unica figlia di Gianna Nannini all'età di 54 anni. "Ti chiamerò Penelope perché mi hai aspettato tanto prima di nascere. Hai aspettato che fossi pronta", scrisse la rockstar in una lettera aperta alla sua bambina.
  • Quello stesso anno, la ballerina e showgirl Heather Parisi, già madre di due figlie, ha partorito due gemelli, Elizabeth e Dylan. Età: 50 anni, portati divinamente.
  • Sempre a 50 anni è diventata mamma per la prima volta Janet Jackson, e per la seconda l'attrice e ballerina Alessandra Martines.
  • Che dire della showgirl Carmen Russo, che ha dato alla luce Maria all'età di 53 anni, avuta con il suo compagno di una vita e marito Enzo Paolo Turchi. 
  • Uno dei casi più eclatanti, però, è stato quello di Brigitte Nielsen, la quale ha partorito all'età di 55 anni la sua quinta figlia, Frida. L'attrice e modella icona degli anni '80 aveva fatto congelare gli ovuli quattordici anni prima, rispondendo alle critiche con queste parole: "Le persone usano due pesi e due misure. Nessuno alza un sopracciglio per un papà di 60, 70, 80 o anche 90 anni. Eppure un bambino ha bisogno di una madre così come di un padre".

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli