Home Concepimento Rimanere incinta

Gli integratori possono aiutare la fertilità?

di Elena Berti - 06.09.2022 - Scrivici

integratori-per-il-post-parto
Fonte: Shutterstock
Esistono degli integratori per rimanere incinta? Quali nutrienti sono utili per favorire il concepimento e aumentare la fertilità

Integratori per rimanere incinta

Decidere di avere un figlio può sembrare semplice, ma volontà e realtà non vanno di pari passo: spesso, infatti, capita che non si riesca a concepire così velocemente come si vorrebbe. Ma esistono degli integratori per rimanere incinta?

In questo articolo

Rimanere incinta velocemente

Il sogno di tutte le coppie che decidono di avere un figlio è ovviamente concepire rapidamente, avere subito il test positivo in mano. Ma purtroppo non è sempre così, anzi: i fattori che possono impedire il concepimento sono numerosi e spesso nemmeno hanno a che vedere con l'età della madre o con problemi veri e propri di infertilità maschile o femminile. A volte si tratta infatti di qualcosa di apparentemente inspiegabile, oppure di piccole anomalie. In questi casi, possono essere utili gli integratori per rimanere incinta?

Gli integratori per rimanere incinta servono?

Il mercato degli integratori, in realtà, non è ricco di integratori che incidono sulla fertilità. Si trovano più facilmente quelli dedicati alla gravidanza o al post parto, ma per il periodo precedente è più complesso. Questo perché esistono diversi nutrienti che possono incidere, potenzialmente, sulla fertilità - e quindi carenze che possono ostacolare il concepimento - ma non è semplice individuarli caso per caso. Inoltre, sarebbe necessario stabilire di cosa si ha bisogno effettivamente prima di prendere un integratore, anche se non è controindicato. Il consiglio è quindi di fare una lista di esami completi per capire se ci sono carenze, e poi parlare col proprio medico: in alcuni casi, assumere degli integratori per un'esigenza specifica potrebbe aiutare il concepimento.  

Quali integratori aiutano a rimanere incinta

Come abbiamo detto non esiste un integratore "per rimanere incinta", ma può essere utile assumere integratori quando si cerca un figlio per sopperire a carenze che potrebbero ostacolare il concepimento naturale. Ecco quali sono i principali nutrienti che potrebbero impattare negativamente la ricerca di una gravidanza.

 

Vitamina D

Numerose ricerche dimostrano che una carenza di vitamina D è nemica del concepimento e dell'impianto. Purtroppo la carenza di vitamina D è molto comune: si assume solo attraverso i raggi solari (non col cibo) e i filtri solari protettivi contenuti nelle creme ne impediscono l'assorbimento. Per verificare i livelli di vitamina D è sufficiente fare un esame del sangue.  

Vitamine B

Utili sia per l'uomo che per la donna, gli integratori a base di vitamine del gruppo B contribuiscono a combattere la stanchezza e lo stress: numerose ricerche dimostrano che lo stress incide negativamente sulla fertilità e compromette il ciclo mestruale, favorendo un maggior numero di cicli anovulatori. Per questo un'integrazione a base di Vitamine B nel periodo preconcezionale può aiutare.

Vitamina E

La vitamina E aiuta a regolarizzare il ciclo e a favorire l'ovulazione, mentre aumenta la produzione degli spermatozoi negli uomini. Se assunta regolarmente insieme alla vitamina C funge da antiossidante e migliora le funzioni dell'organismo.  

Arginina

Questo elemento, contenuto in molti cibi, come carne bianca, frutta secca e legumi, è utile sia per la fertilità femminile che per quella maschile. Nella donna aumenta la libido e il muco cervicale, fondamentale per aiutare gli spermatozoi nella loro risalita. Viene usata anche come sostituto naturale del Viagra. Ma attenzione: è meglio evitarne l'assunzione durante la gravidanza.  

Inositolo

L'Inositolo è la vitamina B7, che sembra essere particolarmente utile per chi soffre di Sindrome dell'Ovaio Micropolicistico. Uno studio recente ha infatti dimostrato che l'Inositolo è in grado di migliorare la qualità degli ovociti, regolarizzando rapidamente il ciclo mestruale.  

In linea generale, gli integratori che possono aiutare a ridurre stress e stanchezza, come per esempio quelli a base di Magnesio (un minerale che aiuta il sistema immunitario) sono potenzialmente utili quando si cerca un figlio.

I fattori esterni possono influire negativamente sulla fertilità, anche in assenza di problemi pregressi. Se volete un bambino, fate degli esami completi per capire se avete delle carenze e, a seconda dei risultati, decidete quali integratori prendere per rimanere incinta. I multivitaminici sono sicuramente ottimi alleati della fertilità.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli