Nostrofiglio

Fertilità

Lavorare troppo o sollevare spesso pesi rendono più difficile il concepimento

concepimento

18 Agosto 2015
Le donne che superano le 40 ore lavorative settimanali o che trasportano più volte al giorno oggetti molti pesanti impiegano più tempo a rimanere incinta rispetto alle altre. Lo dice uno studio made in Usa condotto su oltre 1700 infermiere alla ricerca di un figlio.

Facebook Twitter Google Plus More

Lavorare troppo (oltre 40 ore a settimana) o sollevare giornalmente oggetti troppo pesanti (oltre gli 11 kg) sono due condizioni che potrebbero creare maggiori difficoltà alle donne che sono alla ricerca di un figlio.  Uno studio americano ha dimostrato come certe condizioni di lavoro si associano a un ritardo nel concepimento. (Leggi anche: gravidanza, lavorare fa bene, ma senza esagerare)

 

La ricerca, realizzata dal team di ricercatori della Chan School of Public Health di Boston e della Harvard Medical School, è stata condotta su oltre 1700 infermiere alla ricerca di un bambino: dopo circa 12 mesi il 16% non era riuscito nell'intento. A distanza di 3 anni, il 5%. 

 

Secondo gli studiosi le donne che superano le 40 ore settimanali impiegano per rimanere incinta circa il 20% di tempo più rispetto a chi lavora tra le 21 e le 40 ore settimanali. In più, trasportare regolarmente oggetti pesanti (più volte al giorno, oltre gli 11 kg) ritarda del 50% il raggiungimento dell'obiettivo.

 

Il campione era composto da donne con una media di 33 anni, il 44% in sovrappeso o obese, il 22% fumatrici o ex fumatrici.

 

Come spiegano i ricercatori, non è detto che lavorare più di 40 ore alla settimana comprometta comunque la fertilità. I dati potrebbero anche avere un'altra spiegazione. Per esempio chi ha difficoltà a rimanere incinta potrebbe decidere di passare più tempo al lavoro o chi è molto impegnato con il lavoro può avere meno tempo libero per tentare di avere un figlio.

 

Fonte: Occupation & Environmental Medicine

Sul forum, la sezione Cerco un figlio

Guarda anche il video: fertilità, i consigli per rimanere incinta