Home Concepimento Rimanere incinta

Le mamme con più di 40 anni in Italia sono sempre di più

di Elena Berti - 03.05.2022 - Scrivici

mamme-over-40
Fonte: Shutterstock
Sono sempre di più in Italia e in tutta Europa le mamme over 40: ma come mai si fanno figli sempre più tardi? I motivi sono soprattutto sociali.

Mamme over 40, il record italiano

Che la media d'età delle mamme italiane non fosse proprio bassissima ce ne eravamo accorti: basta dare un'occhiata alle proprie conoscenze. Ma che il dato fosse praticamente il più alto d'Europa magari non lo avremmo scommesso: invece è così, le mamme italiane sono tra le più vecchie del continente e per un motivo preciso. Vediamo perché in Italia ci sono tante mamme over 40.

In questo articolo

Mamme over 40, in Italia più che altrove

Secondo i dati, l'età media delle madri al primo figlio in Unione Europea è aumentata notevolmente. Soltanto nel 2013 le donne che partorivano per la prima volta avevano in media 28,8 anni, per passare ai 29,4 del 2019. Proprio nel 2019 è stata l'Italia ad avere lo scettro di primipare più "attempate": 31,3 anni la media del primo figlio nel nostro paese, seguite da quelle spagnole e lussemburghesi (31,1).  

Ma è soprattutto il numero di madri over 40 ad aumentare: le donne che hanno il primo figlio dopo i quarant'anni sono praticamente raddoppiate in meno di vent'anni, tra il 2001 e il 2019: gli ultimi dati parlano infatti del 5,4% di bambini nati vivi da donne che over 40. L'Italia però non è al primo posto, ma solo al secondo: a precederla è la Spagna, dove le mamme over 40 sono il 10% del totale, mentre da noi rappresentano "soltanto" l'8,9%.  

Perché si fanno così tanti figli dopo i 40 anni

Le ragioni per cui in Italia si fanno figli così tardi non sono semplicemente culturali, ma hanno a che fare con l'evoluzione della società. Diversamente da prima, oggi le donne studiano e possono ambire, anche se sempre con un notevole gender gap, a una carriera simile a quella degli uomini. Proprio perché figli e lavoro, per le donne, sono strettamente collegati, sono sempre di più quelle che decidono di rimandare la ricerca di un figlio a un momento in cui avranno raggiunto una certa stabilità economica e una determinata posizione professionale.

Mentre per gli uomini avere un figlio non rappresenta un intralcio alla carriera, le donne vengono fortemente penalizzate e si ritrovano a dover dimostrare molto di più prima di potersi "concedere" di diventare genitori.  

Non stupisce infatti che l'età media delle primipare si alzi laddove istruzione e occupazione femminile sono più elevate: nel nord Italia le donne lavorano di più ma fanno figli più tardi, al sud la percentuale di lavoratrici scende, ma qui si trova ben il 60% delle mamme under 20.

Inoltre bisogna considerare il fattore economico e gli aiuti statali: fare un figlio rappresenta una spesa importante per la famiglia, soprattutto in assenza di nonni disponibili. Gli asili nido pubblici sono pochissimi e quelli privati costano molto e i sostegni alle famiglie sono ancora molto limitati. Per questo molte donne aspettano di avere stabilità economica o, in alternativa, di avere genitori pensionati che possano occuparsi dei nipoti a tempo pieno.

Fare figli dopo i 40 anni: giusto o sbagliato?

Molte donne si chiedono se sia giusto o meno aspettare, ma non esiste una risposta univoca. Diventare genitori, e in particolare madre per il carico che le donne ancora oggi si portano dietro quanto a cura e responsabilità, è una questione personale che deve tenere in conto di molti fattori. Sicuramente la riserva ovarica, che inizia a diminuire già dopo i 25 anni, può essere una motivazione da prendere in considerazione quando si decide di rimandare la ricerca di un figlio, perché potrebbe non essere così facile averlo. Le tecniche di PMA permettono oggi di concepire anche dopo i 40 anni e in presenza di difficoltà, ma spesso si tratta trattamenti faticosi e lunghi che non sempre garantiscono il successo.  

Abbassare l'età media delle madri permetterebbe anche di avere più figli per donna, fattore che contribuisce allo sviluppo economico di un paese.

Ma per farlo ci vorrebbe un sistema sociale che garantisca supporto alle famiglie - non per niente in paesi dove questo esiste, come la Francia, i figli si fanno presto e se ne fanno molti - e una parità uomo-donna che garantisca accesso al lavoro e carriera anche alle madri.  

L'Italia è il secondo paese dell'UE col numero di mamme over 40 più alto: per invertire la tendenza è necessario investire in politiche familiari e a sostegno della donna.

FONTE: Istat, aumenta l'età delle madri

Aggiornato il 08.07.2008

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli