Home Concepimento Rimanere incinta

È possibile restare incinta in modo naturale dopo la PMA?

di Viola Stellati - 28.07.2023 - Scrivici

restare-incinta-in-modo-naturale-dopo-la-pma
Fonte: Shutterstock
Secondo alcuni studi scientifici è possibile restare incinta in modo naturale dopo la PMA, ma solo a determinate e specifiche condizioni

In questo articolo

Restare incinta in modo naturale dopo la PMA

Come è anche giusto che sia, a seguito del successo di un trattamento di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) può capitare che mamma e papà desiderino avere un secondo figlio. Queste tecniche sono indirizzate a coloro che per problemi di infertilità non riescono a concepire, eppure ultimamente si sente parlare di coppie che hanno avuto una seconda gravidanza senza ricorrervi. Quanto c'è di vero in tutto questo? Scopriamo insieme se è possibile restare incinta in modo naturale dopo la PMA.

Restare incinta in modo naturale dopo la PMA, vero o no?

La risposta ve la sveliamo subito: non è affatto da escludere che si possa restare incinta in modo naturale dopo la PMA. Ad affermare quanto appena detto è stato uno studio condotto dagli scienziati del Greenwich Nhs Trust, dell'Imperial College e del King's College di Londra e riportato da Adnkronos, che dimostra che 1 donna su 3 diventa mamma 'da sola' dopo una PMA fallita.

Nel dettaglio, lo studio ha mostrato che all'interno di un campione composto di 403 aspiranti mamme e papà, il 96% delle coppie non aveva ottenuto una gravidanza con la fecondazione in vitro, ma che tuttavia 3 su 10 di loro hanno avuto un bebè naturalmente negli anni successivi.

Un ulteriore studio, condotto NSW Medicine in Australia e riportato dal Centro di Fecondazione RAPRUI, ha esaminato i dati di circa 35.000 donne che tra il 2009 ed il 2013 avevano messo al mondo un bambino dopo un trattamento di PMA e successivamente avevano avuto un'altra gravidanza.

Ciò che è emerso è che le probabilità di restare incinta in modo naturale dopo la PMA oscillavano tra il 51% e l'88% a seconda dei casi: una percentuali di successo piuttosto favorevole.

Come è possibile

A spiegarci com'è possibile restare incinta in modo naturale dopo la PMA è il sito di Fecondazione Eterologa Italia che riporta un ulteriore studio sull'argomento, dove è però emerso che la percentuale di concepimento è del 20%.

Secondo questo studio, la Procreazione Medicalmente Assistita è un valido aiuto per alcune donne che, entro tre anni dal primo concepimento, riescono anche ad avere un figlio in modo naturale.

Sembrerebbe che queste mamme ce la facciano per via di una sorta di risveglio della funzione naturale delle ovaie.

Esse, infatti, vengono sottoposte a una stimolazione dalle tecniche di PMA diventando più suscettibili e ricettive. È in questo modo, quindi, che sembrerebbe possibile rimanere incinta in modo naturale dopo la PMA, ma esclusivamente in quei casi in cui l'impedimento al concepimento era determinato da un disturbo ovarico.

La PMA parrebbe quindi migliorare la funzionalità delle ovaie, un risultato che aprirebbe le porte alla speranza per molte coppie. Anche se è bene specificare che occorrono ancora molti studi incrociati per avere certezze su questo importante e delicato argomento.

Inoltre, secondo quanto riportato dal quotidiano The Independent, sapere ciò è molto utile perché "potrebbe dare alle donne il controllo dei loro progetti familiari e aiutarle a prendere decisioni più consapevoli su successivi trattamenti per la fertilità o per la contraccezione".

È infatti facile immaginare che molte donne con problemi di fertilità scelgano di non utilizzare mezzi di contraccezione, ritenendo praticamente impossibile una nuova gravidanza per via naturale dopo averne avuta una con la PMA.

Alla luce di tutto ciò, è bene tenere a mente che questi studi rappresentano solo un primo passo nell'analisi di un ambito molto ampio e ancora poco studiato e che senza ombra di dubbio merita di (e soprattutto deve) essere approfondito.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli