Concepimento

Sei incinta? 6 cose da fare nelle due settimane di attesa

Di Sara De Giorgi
incinta
31 Luglio 2018
Pensi di di essere incinta? Se stai cercando un figlio, sai quanto possano essere "snervanti" le due settimane di attesa tra l'ovulazione e i giorni in cui dovrebbe presentarsi il ciclo. Ecco sei cose da fare durante quelle due fatidiche settimane secondo la dottoressa Helen Kim dell'Università di Chicago.
Facebook Twitter More

Qualsiasi coppia che sta cercando un figlio sa quanto possano essere snervanti le due settimane di attesa tra l'ovulazione e i giorni in cui dovrebbe presentarsi il ciclo (e dunque si può fare il test di gravidanza).

 

LEGGI ANCHE: Si può rimanere incinta durante il ciclo?

 

Ecco tutte le cose che possono accadere e che si devono fare durante questo periodo "stressante" secondo Helen Kim, professore associato di Ostetricia e Ginecologia e direttore dell'In Vitro Fertilization Program (Programma di Fecondazione in vitro) presso l'Università di Chicago, che ha rilasciato un'intervista al magazine Fitpregnancy.com.

 

1) CI SI SENTE COME SE DOVESSERO ARRIVARE LE MESTRUAZIONI

 

La sindrome premestruale e i primi segni della gravidanza hanno dei sintomi quasi identici. La ragione? Producete più progesterone la settimana dopo l'ovulazione, indipendentemente dal fatto che siate incinta o meno. Il progesterone è l'ormone responsabile di molti sintomi della sindrome premestruale, tra cui gonfiore, tensione mammaria e sbalzi d'umore.

 

Se non siete in dolce attesa, finirete di rilasciare l'ormone circa 10 giorni dopo l'ovulazione. Praticamente man mano che i sintomi si attenuano, il rivestimento uterino si assottiglia e si ha il ciclo. Se invece c'è una gravidanza, continuerete a produrre progesterone (avvertendo sintomi simili alla sindrome premestruale). "La differenza tra sindrome premestruale e gravidanza precoce è molto sottile", ha dichiarato la Dott.ssa Kim.

 

2. CI POSSONO ESSERE PERDITE DI SANGUE

 

Il sanguinamento "da impianto", che si verifica in circa il 30% delle gravidanze, può essere confuso con il ciclo mestruale. In genere accade nel momento in cui aspettate le mestruazioni (o alcuni giorni prima), quando l'ovulo fecondato si attacca al rivestimento dell'utero.

 

Come le mestruazioni, provoca sanguinamento e lievi crampi, ma ci sono alcune differenze: "Il sanguinamento tipico dell'impianto tende ad essere più leggero e più breve di un ciclo", ha dichiarato la Dr.ssa Kim.

 

È anche probabile che sia marrone chiaro o nero, invece che rosso. Ma se non si verifica il sanguinamento da impianto, non preoccupatevi. È possibile restare incinta e avere una gravidanza sana anche senza che si verifichi.

 

3. "COMPORTAT

I COME SE FOSSI INCINTA"

 

Anche se c'è una probabilità del 15-25% di restare incinte ogni mese (a seconda dell'età), è comunque importante condurre uno stile di vita sano fino a quando non si è sicure di aspettare un bimbo.

 

Evitate l'alcol, limitatevi a una o due tazze di caffè al giorno, non mangiate frutti di mare crudi o poco cotti, così come carne, pollame e uova. "Comportatevi proprio come se foste incinte: lo potreste davvero essere", sostiene la dottoressa.

 

TI POTREBBE INTERESSARE: Alimentazione in gravidanza, cosa c'è da sapere

 

4. CONTINUATE REGOLARMENTE A FARE ATTIVITA' FISICA

 

"Se normalmente praticate attività fisica a intensità moderata, continuate così", ha detto la Kim. L'esercizio fisico è un ottimo modo per alleviare lo stress e lo stress influisce sulla fertilità.

 

Tuttavia, la dottoressa avverte che quello in cui si cerca un figlio non è il momento migliore per adottare un programma di allenamento nuovo o più intenso, che può caricare di stress il sistema nervoso. Inoltre, le attività che aumentano in modo significativo la temperatura corporea potrebbero influire sul processo di impianto e perciò vanno evitate.

 

5. CONSULTATE IL MEDICO SE IL CICLO SI PRESENTA PRIMA DI 14 GIORNI DOPO L'OVULAZIONE

 

Se il ciclo arriva prima di 14 giorni dopo l'ovulazione, potrebbe significare che qualcosa sta influenzando la vostra capacità di rimanere incinta. Potrebbe trattarsi di una condizione chiamata "difetto della fase luteale".

 

"Questo significa che il corpo non sta producendo livelli adeguati di progesterone per mantenere una gravidanza", ha chiarito la Kim. Il medico può prescrivere l'assunzione di progesterone extra dopo l'ovulazione per allungare la fase luteale.

 

6. ASSUMETE ACIDO FOLICO OGNI GIORNO

 

Cercate di assumere acido folico ogni giorno e anche prima delle "due settimane di attesa".

 

L'acido folico aiuta a prevenire i difetti del tubo neurale del bambino. Il "tubo neurale" del feto diventa il cervello e il midollo spinale del bambino e si sviluppa durante le prime 4 settimane di gravidanza.