La nostra gita fuori porta

Alessandra D'Agostino racconta di panini alla marmellata, piedini nudi, bici e Fresh&Clean

Con l’arrivo della primavera passiamo tanto più tempo in giardino, tra giochi, corse in bicicletta e merende al sacco. Dopo un anno che ci ha messo a dura prova, lontano dagli amici, dalla scuola e dalle nostre solite abitudini, ne abbiamo tutti davvero bisogno. Noi abbiamo la fortuna di avere un piccolo giardino fuori casa e quando è possibile preferisco trascorrere lì il nostro tempo. Inevitabilmente in casa il tempo scorre lentamente e non è semplice evitare l’uso di dispositivi elettronici, dunque me ne invento davvero tante per divertirci insieme. In cortile gli abbiamo creato un piccolo angolo con una sabbiera, delle altalene e uno scivolo, in modo che loro possano divertirsi risentendo meno di quella libertà di cui sono stati privati.

Qualsiasi cosa saremo disposti a fare noi genitori pur di farli divertire e sperimentare. Qualche giorno fa, complice un bel cielo sereno, ho improvvisato una merenda da consumare nel prato. Ai bambini basta davvero poco per essere felici, dovremmo imparare tanto da loro. Questa volta ci siamo muniti di un grande plaid, un po’ di panini alla marmellata e la premuta fatta con le arance del nostro albero. Se avete un parco pubblico nelle vicinanze, una villa comunale, o un giardino privato organizzate anche voi una merenda al sacco.

Gli ingredienti fondamentali per un picnic sono molto semplici: la natura, possibilmente una bella giornata di sole, la buona compagnia e qualcosa di buonissimo da mangiare.

Avrete bisogno di:
⁃ una tovaglia o una grossa coperta
⁃ Qualcosa da sgranocchiare. Panini, tarallini, bei biscotti, una torta salata, della frutta fresca, creckers. 
⁃ Portate con voi una palla, il frisbee, le bici, o ogni altro gioco ideale per impegnare il tempo all’aria aperta. 
⁃ Stoviglie e tovaglioli riutilizzabili possibilmente.
Entriamo in contatto con la natura e rispettiamola. Evitiamo posate, piattini usa e getta e bottiglie di plastica. Piuttosto sostituiamole con borracce e thermos.

Spesso quando il babbo è con noi per le ore 12 consumiamo anche il pranzo in giardino, è divertente e molto più pratico di quanto si pensi. Io preparo della pasta all’ insalata, delle verdure fredde, dei panini al formaggio e tanta frutta fresca. Loro sono davvero felici di correre, sporcarsi, fare corse in bici e noi ci rilassiamo all’aria aperta chiacchierando. Sono liberi di saltare, camminare a piedi nudi nel prato ed anche giocare con la terra. Io li lascio fare, a contatto con la natura non gli pongo limiti, poi rientriamo in casa e un gran bel bagnetto è d’obbligo.

Con me ho sempre le salviettine umidificate di Fresh & Clean, ideali non solo per il cambio pannolino, ma anche per la pulizia delle mani e del viso. Le apprezzo molto perché hanno un tessuto speciale a nido d’ape che ne garantisce la morbidezza e l’assorbenza in ogni situazione, fuori casa per me sono davvero essenziali. Le salviettine umidificate Fresh & Clean hanno il 98% di acqua purissima, per garantire una detersione delicata ed efficace, ideale per i bambini così piccoli.

La loro formula è priva di alcool, sapone, PEG, siliconi o sostanze irritanti. Dello stesso brand potete trovare varie linee in commercio: senza profumo aggiunto, con profumo delicato, e le baby Green con Aloe vera. Tutte le confezioni sono dotate di un pratico coperchietto “Apri e Chiudi” che garantisce a lungo nel tempo la freschezza delle salviettine. Con questo valido alleato e con l’arrivo della bella stagione noi siamo pronti per trascorrere le nostre giornate fuori casa!