Nostrofiglio

Organizzazione

15 consigli per non perdere tempo

ipa_e5hk13

22 Agosto 2017 | Aggiornato il 03 Settembre 2018
Il tempo è un elemento prezioso e lo si capisce soprattutto con l'età adulta e quando si diventa genitori. Si vorrebbe stare il più possibile con i figli, tenere a posto la casa, cucinare piatti sani e andare al lavoro... ma fare tutto è spesso difficile perché non c'è tempo. Ecco qualche consiglio per organizzare al meglio la giornata in modo da trovare spazio soprattutto per le cose che ci piacciono fare. 

Facebook Twitter Google Plus More

Le vostre giornate volano e vi sembra di non riuscire mai a portare a termine un lavoro? Vorreste seguire di più i vostri figli dopo la scuola, ma non riuscite mai a liberarvi dagli impegni di lavoro? Vi sentite stressate? Tendete a rimandare fino a quando non vi sentite sopraffatte dalle cose da fare?

 

Per evitare tutto questo è importante programmare bene la vostra giornata e il vostro tempo. Ecco i consigli del sito americano webmd per non sprecare il vostro preziosissimo tempo!

 

 

1. Focalizzate i vostri obiettivi

Datevi degli obiettivi chiari. Ad esempio: vorreste poter dedicare più tempo ai vostri figli per accompagnarli nelle varie attività extrascolastiche?

Prendetevi qualche ora di permesso dal lavoro in modo da studiare bene gli impegni dopo la scuola. Così potrete organizzarvi al meglio.

Ad esempio, potreste scoprire che nella stessa piscina ci va un compagno di classe: magari la madre potrebbe portare anche vostro figlio e  voi andarli a ritirarli finita l'ora di nuoto... 

 

 

2. Segnatevi il tempo

Prima di iniziare con l'organizzazione della settimana, segnatevi su un foglio quanto tempo impiegate a fare le faccende domestiche: andare in lavanderia, preparare la colazione, fare i letti... 

Molte persone sovrastimano quanto tempo richiede fare cose semplici come una doccia; oppure sottostimano compiti più complicati, come scrivere una relazione. Se imparate a conoscere bene quanto tempo ci mettete a fare le cose, sarà più facile poi gestirle.

 

3. Datevi delle priorità

Dividete le cose da fare in 4 gruppi: cose urgenti e importanti; non urgenti ma importanti; urgenti ma non importanti; né urgenti né importanti. 

L'obiettivo che dovete darvi è quello di avere poche cose nella lista "urgenti e importanti". Queste sono quelle da fare subito. Non devono assolutamente accumularsi altrimenti vi causeranno molto stress. 

Fatte queste, la maggior parte del vostro tempo deve essere dedicato a risolvere le cose "non urgenti, ma importanti". Sono queste le più utili da portare a termine, anche queste non vanno assolutamente accumulate, altrimenti rischierete di sentirvi sopraffatte. 

 

 

4. Pianificate la giornata

Una volta che sapete quanto tempo vi prende fare un determinato lavoro e stabilite le priorità in base all'importanza, potete cominciare a pianificare la giornata.

Siate flessibili e fatevi delle domande tipo: "Lavoro meglio nel tardo pomeriggio o la mattina presto?"; "Preferisco avere la sera libera?"; "Meglio spezzare un grosso lavoro o farlo tutto in una volta?".

Pensate a cosa funziona meglio per voi e non abbiate paura di cambiare. 

 

5. Fate prima le cose più faticose

Mark Twain diceva:  “mangia una rana viva come prima cosa al mattino e niente di peggio può capitarti durante il resto della giornata”. In altre parole, se avete un lavoro impegnativo da fare, fatelo subito, così non vi dovrete più preoccupare per il resto della giornata. 

 

 

6. Scrivete una lista di cose da fare

Compilare una lista con le cose da fare può aiutare. Ma si possono usare anche altri strumenti come il cellulare, il calendario del computer... La cosa importante è scriversi le cose in un posto che sia comodo da consultare. 

 

7. State impiegando bene il vostro tempo?

Ricordatevi sempre quali sono gli obiettivi che volete raggiungere e chiedetevi se state facendo quello che serve per raggiungerli. Ad esempio, quelle ore extra al lavoro che nessuno vi ha chiesto di fare erano davvero così importanti o sarebbe stato meglio passarle in palestra o a portare vostro figlio al corso di pianoforte?

 

8. Non barate sugli orari

Se programmate un lavoro alle 9.00, non iniziatelo alle 9.15. Così non funzionerà, anche se lavorate da soli. Perdere tempo all'inizio vi farà perdere altro tempo in seguito. Se volete un po' di flessibilità stabilite delle opzioni, ad esempio:  la mattina potete dedicarvi a rispondere alle mail o ad archiviare i documenti, ma rimanete in orario. Provateci, ma se quell'orario per voi proprio non va bene, allora cambiatelo. 

 

9. L'importante è iniziare

Se sentite una forte esigenza di rimandare, scacciatela via e iniziate! "Chi ben comincia è a metà dell'opera" dice un detto. Basta fare un piccolo passo e già vi sentirete meglio, e questo vi aiuterà a prendere il ritmo giusto per finire il lavoro. Spesso i nostri atteggiamenti mentali  dipendono più dai comportamenti e  dai risultati che da fattori esterni. 

 

10 Tutto il vostro tempo è importante

Avete 15 minuti liberi prima di uscire? Potreste rimanere sorpresi da tutto quello che si può fare in quel tempo. Quattro 15 minuti fanno un'ora! Quindi dedicatevi a qualcosa della vostra lista anziché navigare sui social. Vi rilasserete in seguito. 

 

11. Fatevi aiutare dalla tecnologia

La tecnologia, il web, le mail... possono distrarre, ma anche aiutare. Ci sono App che programmano la giornata, ricordano gli impegni, le scadenze e gli appuntamenti. 

 

 

12 Stabilite dei limiti di tempo

Datevi un tempo massimo da destinare a un'attività. Potete usare un timer. Questo vi aiuterà a non dedicarvi più del necessario a un lavoro. Una volta che avete raggiunto il limite di tempo, smettete. 

 

13. Email: il buco nero del tempo perso

Le mail possono essere la causa di un gran numero di tempo sprecato e fonte di stress. Provate con queste 4 regole:

Cancellate: se non riguardano voi o il vostro lavoro, eliminatele.

Rispondete: se è qualcosa di urgente o da fare subito, rispondete.

Delegate: se la mail vi chiede di fare qualcosa che qualcun altro potrebbe fare meglio, giratela. 

Rinviate: se vi richiede più tempo di quello che avete a disposizione in quel momento, rinviate a più tardi. 

 

14. Non saltate la pausa pranzo 

A volte lavorare in pausa pranzo sembra una buona soluzione per risparmiare tempo, ma può ritorcersi contro. Come regola generale fare una pausa di almeno mezz'ora, aiuta a lavorare meglio nel pomeriggio.

Se non avete fame, fate una passeggiata o almeno un po' di stretching. Tornerete in ufficio con più energia. 

 

15 Programmate anche i momenti piacevoli

L'obiettivo principale dell' organizzare al meglio ila vostra giornata deve essere quello di avere del tempo libero per fare ciò che volete. 

Spruzzate la vostra settimana di cose divertenti, salutari, rilassanti. Vi aiuterà a essere positivi e motivati ad andare avanti. Quindi, sì a: pause, spuntini, aperitivi, cinema, palestra, e anche vacanze.