Adozione

Mutuo da 15mila euro per adottare un bambino

Corbis-42-30608623
14 Novembre 2013
Una coppia modenese ha ottenuto un finanziamento da una banca emiliana per poter adottare un bambino etiope. “Un’adozione internazionale costa almeno 15mila euro, una somma difficile da racimolare per coppie giovani come noi, soprattutto in periodi di crisi” spiegano i neo genitori. Con il mutuo “ad8” il loro sogno è diventato realtà
Facebook Twitter More

Al mutuo o a un finanziamento si pensa, di solito, come strumento per comprar casa, per cambiare macchina, per fare una vacanza, al limite anche per comprarsi l’ultimo modello di telefonino: certamente, non per avere un figlio. Invece, a quanto pare, serve anche a quello: Michele e Libera, una coppia pugliese trapiantata a Modena, ha infatti stipulato un mutuo per affrontare le spese necessarie ad adottare un bimbo all’estero.

LEGGI LO SPECIALE ADOZIONE DI NOSTROFIGLIO.IT

I due genitori (i quali avevano già adottato un bimbo africano, che oggi ha 5 anni) hanno raccontato al quotidiano Avvenire che volevano un secondo figlio. E, mentre cercavano su Internet un finanziamento, si sono imbattuti nel mutuo proposto da una banca emiliana, la Emil Banca, proprio con lo scopo di facilitare le adozioni: 15mila euro con un tasso agevolato dello 0,30%. “Non ci sembrava vero – hanno raccontato i due al quotidiano della Cei – e invece abbiamo ottenuto il prestito in tempi rapidissimi”. E in poco tempo, assistiti dalla Onlus Centro aiuti per l’Etiopia, sono partiti per il Paese africano e sono tornati a casa con Leonardo, che ha un anno e che è diventato loro figlio.

LEGGI ANCHE STORIA DI UN'ADOZIONE INTERNAZIONALE

“Senza il finanziamento – ha spiegato al giornale Michele - ci saremmo trovati in grosse difficoltà, perché un’adozione internazionale costa almeno 15mila euro, una somma difficile da racimolare per coppie giovani come noi, soprattutto in periodi di crisi. Tutte le banche prestano denaro, ma a tassi tra il 7 e il 9%, che avrebbero reso l'operazione molto onerosa”.

Invece, grazie al mutuo (che si chiama “ad8”, “adotto”), i due giovani sono riusciti a realizzare il loro sogno, e ad allargare la famiglia.

UNA MAMMA RACCONTA LA SUA STORIA SU MAMMENELLARETE: Ciao a tutte, vorrei raccontare un poco della mia storia perché oggi è un giorno davvero speciale. Ebbene, 23 anni fa come oggi conobbi alla tenera età di 11 anni i miei genitori. Ancora oggi ricordo quel giorno, la trepidazione nel mio cuore, nelle gambe, in ogni mia parte del corpo. Leggi la storia

LE MAMME DI NOSTROFIGLIO PARLANO DI ADOZIONI E AFFIDAMENTI NEL FORUM