Home Famiglia Ambiente

Baratto dei giocattoli, pratica sempre più diffusa e importante per l'ambiente

di Sara De Giorgi - 06.12.2019 - Scrivici

giocattoli.600
Fonte: Shutterstock
Secondo l'ultimo report del WWF, l'Italia è il maggiore produttore di manufatti in plastica dell’area mediterranea. È perciò importante promuovere "buone pratiche" sostenibili per l'ambiente, come, ad esempio, il baratto dei giocattoli in plastica. 

È sempre più nota e diffusa la buona pratica del baratto di giocattoli. Invece di buttare i giochi non più adoperati dai figli, è conveniente barattarli con altri. Poiché la maggioranza di essi è di plastica, questa abitudine permette di non aumentare l'inquinamento ambientale ed è, dunque, molto positiva.

Ogni volta che si baratta un gioco, infatti, si fa un'azione di solidarietà. Inoltre, ciò ha anche un riscontro positivo sull'ambiente, poiché si contribuisce ad una riduzione di rifiuti. La pratica del baratto è già presente in molte scuole italiane e si sta diffondendo in altri contesti.

Secondo il report 2019 del WWF, intitolato "Fermiamo l'inquinamento da plastica", l’Italia è il maggiore produttore di manufatti in plastica dell’area mediterranea e il secondo più grande produttore di rifiuti.

Inoltre, circa 53mila tonnellate di rifiuti in plastica all'anno sono riversate nel Mar Mediterraneo. Il 4% è trasportato dai fiumi italiani e il Po è responsabile del 3% della plastica che ogni anno finisce nel mare. Il 78% (41.400 tonnellate di plastica) proviene dalle attività costiere, a causa di una gestione non efficiente dei rifiuti e del forte flusso turistico.

Stando alle statistiche, è quindi importante adottare pratiche ecologiche come, ad esempio, quella del baratto. Tanti, per fortuna, sono gli eventi che promuovono tali pratiche e che si stanno svolgendo in Italia: tra questi la manifestazione "Ce l'ho ce l'ho mi manca", celebrata il 1° dicembre 2019 a Roma. In questa particolare giornata, organizzata dal magazine "Family Welcome" e da "Save The Children", si è voluto promuovere un pensiero etico tra i bambini, rendendo il baratto di giocattoli una nuova pratica di sostenibilità e di solidarietà verso chi è meno fortunato.

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli