Home Famiglia Ambiente

Come creare una connessione tra bambini e natura?

di Elena Cioppi - 21.11.2020 - Scrivici

bambini-e-natura
Fonte: Shutterstock
Secondo uno studio sul rapporto tra bambini e natura, lasciarli liberi di esplorare li renderà adulti che hanno a cuore l'ambiente.

Come insegnare ai bambini il rispetto per l'ambiente? C'è una ricorrenza, che puntuale ogni anno, dà una mano a piccoli e adulti a riconnettersi con la natura, a ritrovare il baricentro rispetto alle grandi scelte che puntano a salvare la Terra dai cambiamenti climatici. La Festa degli alberi (o Giornata Nazionale degli alberi) istituita da Legambiente è un ottimo modo per riflettere sul rapporto tra bambini e natura. Una combinazione supportata anche da uno studio che racconta quale sia l'approccio migliore per farli avvicinare al regno vegetale con rispetto, così che anche i più piccoli possano comprendere che grande impatto possono avere nella missione "Salvare il pianeta".

In questo articolo

Rapporto tra bambini e natura, quale approccio seguire?

Secondo gli studiosi della North Carolina University ci sono tanti modi di avvicinare un bambino alla natura, ma il più efficace fa rima con libertà. Libertà d'azione e di esplorazione sono, per i risultati di questa ricerca, le parole chiave per iniziare i bambini a un rapporto d'amore che si prolunga nel tempo con l'ambiente che lo circonda.

Lo studio si chiama "How combinations of recreational activities predict connection to nature among youth" ha messo in evidenza che le attività solitarie del bambino nella natura sono quelle che cristallizzano maggiormente il rapporto con i suoi protagonisti, tra cui gli alberi o gli animali. In quest'ottica la solitudine del bambino, mescolata all'esplorazione, lo porta a curiosare, a connettersi con l'ambiente. Secondo i ricercatori questi sono i benefici dei bambini che creano un rapporto con la natura sin da piccoli in completa autonomia:

  • si crea una forte relazione con la natura
  • si trovano opportunità che, in compagnia, non sarebbero state esplorate
  • si fanno esperienze nuove
  • si ha maggiore propensione all'ascolto

Ma non solo benefici che colpiscono solo i bambini: i ricercatori hanno infatti detto che anche il rapporto tra adulto e natura, se si vive in solitaria, crea un senso di profonda comunione, di vicinanza col mondo. E non solo: chi si muove da solo nella natura acquisisce competenze emotive e allena le soft skill esistenti, come la concentrazione.

Festa degli alberi: come celebrarla

La festa ideata da Legambiente che ogni anno accende i riflettori sugli alberi e il loro potere benefico anche nel 2020 celebrerà i giganti della natura con una serie di iniziative. Che non è la sola da fare insieme ai bambini, anche in periodi di restrizioni.

#VasiComunicanti, il progetto social di Legambiente

Piantare un semino, riprendersi, pubblicare sui social un selfie con l'hashtag #vasicomunicanti. Un bel modo per far girare i propositi virtuosi di Legambiente in merito alla Giornata nazionale dell'albero e diffondere la cultura green.

Il video Albero più Albero

Da un'iniziativa dei Piccoli Cantori di Milano, ecco un bel video con una canzone a tema alberi e natura. Con i testi di Janna Cariolie la musica di Claudio Napolitano, i piccoli coristi raccontano una storia pulita e poetica a tema alberi. Eccola:

Rileggere le favole di Esopo

Immergersi nel mondo fantastico e naturale di Esopo aiuta i bambini a creare associazioni facili con la natura, con un carattere educativo importante rispetto anche al mondo in cui si riconoscono e gestiscono le emozioni. I protagonisti sono animali, immersi in contesti naturali umanizzati e perfettamente comprensibili per i più piccoli, con una sana compresione della morale della storia dai 4 anni in su.

Fonti dell'articolo: The Journal of Environmental Education, "How combinations of recreational activities predict connection to nature among youth"

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli