Home Famiglia Animali domestici

Italia: arriva la dog therapy nelle scuole

di Lorenza Laudi - 24.09.2020 - Scrivici

dog-therapy-a-scuola
Fonte: shutterstock
Pet Therapy coi bambini delle scuole d'infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Si parte a Milano, Torino e Roma

In un periodo un po' difficile, con la scuola che ha riaperto da poco, bambini che sono stati sballottati per sette mesi da una parte all'altra e un'emergenza ancora in corso, è nato il primo progetto nazionale di dog therapy nelle scuole, che porta gli amici a quattro zampe a incontrare i bambini delle scuole d'infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

Si parte da Milano, Torino e Roma ed è già grande l'entusiasmo per un progetto che vuole rendere la scuola ancora più accogliente e accessibile.

La dog therapy a scuola: perché

Ma come mai proprio a scuola? I bambini hanno vissuto lunghi mesi di isolamento a casa, privati della socialità, della loro routine, delle attività fisiche e all'aria aperta. Sono tanti e ormai riconosciuti i danni psico-sociali ereditati dal lockdown e oggi la scuola a fatica sta cercando di abbracciare, almeno virtualmente, le insicurezze e le paure che questi bambini si portano dietro.

In questo contesto di fragilità, For a smile Onlus, che da oltre 13 anni porta avanti progetti dedicati all'infanzia e alle famiglie e che promuove a livello nazionale l'iniziativa "Basta una zampa" di dog therapy negli ospedali, ha deciso di entrare nelle scuole e incontrare i bambini nel cortili o nei parchi degli istituti.

Dove e quando inizierà la dog therapy?

Le scuole di Milano, Torino e Roma hanno già manifestato il loro interesse e le prime sperimentazioni partiranno nel mese di ottobre.

Gli incontri  saranno con gruppi di 6-7 bambini (nel rispetto delle restrizioni Covid) o con classi intere negli spazi esterni. I percorsi ludici saranno costruiti in base alle esigenze del gruppo e definiti dagli operatori professionisti insieme alle insegnanti, allo psicologo della scuola e alle famiglie. L'iniziativa avrà una durata dell'intero anno scolastico (da ottobre a maggio) e sarà totalmente donata da For a smile Onlus alle scuole, dando priorità ai contesti con particolari difficoltà di inserimento e integrazione.

Gli incontri saranno condotti da operatori certificati I.A.A. (Interventi Assistiti con Animali - Dog Therapy), accompagnati dai loro simpatici amici a quattro zampe educati per le attività coi bambini.

I benefici della dog therapy

Un intervento che lavorerà sui meccanismi emotivo-affettivi volti ad abbassare il livello di stress legato a questo specifico periodo, di inserimento e di post isolamento. Si tratta di attività di tipo ludico-ricreativo e di socializzazione attraverso le quali si promuove la corretta interazione uomo-animale.

L'obiettivo del progetto "Basta una Zampa" di For a smile Onlus punta al miglioramento della qualità della vita e all'incremento del benessere dei bambini, attivando e sostenendo le loro risorse di crescita e progettualità individuale, e offrendo un'esperienza diversa nella routine scolastica.

Attraverso l'interazione sociale con un animale formato appositamente, i percorsi di Pet Therapy puntano al miglioramento dell'esperienza sotto diversi punti di vista:

  • aumento della fiducia in se stessi,
  • elaborazione del linguaggio verbale e non-verbale nella comunicazione ,
  • senso di protezione in una fase dominata dall'incertezza,
  • valvola di sfogo emotivo,
  • miglioramento di alcuni aspetti motori,
  • miglioramento dello spirito di gruppo e facilitazione dell'inserimento nella classe.

Queste iniziative sono particolarmente indicate per bambini che vivono in contesti fragili, per i bambini con disabilità, affetti da autismo o altri disturbi del neurosviluppo.

La potenza della dog therapy in ospedale

Già da anni For a Smile Onlus ha scelto di portare un sorriso ai bambini in ospedale, con il progetto nazionale "Dog Therapy - Basta una Zampa"dedicato a speciali sedute di I.A.A. (Interventi Assistiti con Animali - Dog Therapy) per pazienti pediatrici con disabilità psico-fisiche anche gravi, ospedalizzati o sotto cure mediche.

I Beneficiari della dog therapy sono i bambini e le loro famiglie, insieme a tutto lo Staff medico-clinico che può operare in situazioni di minor stress per i piccoli pazienti.

Un sostegno prezioso quello della dog therapy, in un momento delicato, durante il quale si genera spesso uno stato di forte insicurezza e ansia, sia per il bambino che per la famiglia.

La pet therapy arriva dove c'è il bambino

"Accade sempre qualcosa di straordinario, quando un bimbo vede un amico a quattro zampe che gli corre incontro. Si accende la curiosità e la voglia di giocare e conoscersi. Per questo ci impegniamo a donare la Dog Therapy negli ospedali e ovunque ce ne sia bisogno", spiega Ludovica Vanni, Presidente e Socio Fondatore di For a Smile Onlus.

Se gli interventi nelle eccellenze pediatriche rimangono prioritari per la delicatezza delle situazioni vissute dai bambini e dalle famiglie, l'idea è cercare di portare i benefici della Pet Therapy (che oltre ai cani include attività con gatti, conigli, cavalli e asini) ovunque ce ne sia bisogno.

"La scuola vive un momento di grande fragilità per le condizioni imposte dall'emergenza sanitaria e i bambini hanno molto bisogno di essere accompagnati in un nuovo inserimento dopo mesi di isolamento. Per questo motivo ci è sembrato opportuno entrare nelle scuole, nella massima sicurezza per tutti ovviamente".

A scuola con i cani, ma non solo: tra i prossimi obiettivi di For a smile Onlus anche l'avvio di attività nei centri ippici, nei musei per coniugare pet therapy e arte, alle feste di compleanno.

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli