bambini e genitori

Perché in questo momento i bambini sono così appiccicosi?

Di Sara Sirtori
bambini-appiccicosi
21 maggio 2020
In questo periodo di pandemia da Covid-19, avete notato anche voi che i vostri figli sono più appiccicosi del solito? Ecco cosa c'è dietro e come gestirlo.

 

Perché i bambini sono diventati più appiccicosi

 

La realtà dei fatti è che a causa dell'emergenza Coronavirus i genitori, costretti a casa, passano molto più tempo con i figli, e questi ultimi richiedono sempre più tempo e attenzioni.

Ma molti genitori non capiscono come mai i bambini siano così appiccicosi in questo periodo e si chiedono come gestiranno la cosa quando si tornerà alla normalità.

 

Ecco i consigli per affrontare l'eccessivo attaccamento dei propri figli.

 

I bambini hanno bisogno di sentirsi al sicuro

 

Uno dei motivi principali per cui i bambini si aggrappano così tanto ai loro genitori, è perché hanno bisogno di sentirsi sicuri e confortati, ha spiegato Steven Meyers, professore di psicologia alla Roosevelt University in Illinois.

"L'attaccamento è una risposta istintiva alla minaccia percepita e all'ansia. In termini evolutivi, la progenie di tutte le specie ha maggiori probabilità di sopravvivere se rimangono vicino ai loro genitori per protezione quando il pericolo è imminente ", ha detto a HuffPost. "Nei bambini, questo attaccamento può essere causato dallo stress e dalle incertezze di una pandemia globale."

Aggrapparsi, quindi, è la manifestazione visibile dello sforzo di vostro figlio di far fronte a tutti i cambiamenti e alle incertezze che sta vivendo.

 

I bambini più grandi potrebbero regredire in una forma di attaccamento eccessivo

 

L'attaccamento può essere una fase di sviluppo per neonati, bambini piccoli e bambini in età prescolare - ed è assolutamente "tipica dell'età" per i bambini più piccoli, ha detto Meyers.

 

Ma in questi giorni, i genitori di bambini più grandi potrebbero anche avere notato che i propri figli si aggrappano a loro, e gli esperti affermano che non c'è da meravigliarsi di questo tipo di regressione. Il vostro bambino di 9 anni, che era abbastanza indipendente, potrebbe seguirvi in casa tutto il giorno come un'ombra. Oppure, potreste improvvisamente notare che vuole più attenzioni e coccole.

 

"I bambini più grandi possono regredire sotto stress acuto e agire in modi che non sono così comuni per la loro età attuale", afferma Meyers. "Questa regressione è una risposta alla percezione di possibili minacce alla propria sicurezza: desiderano ricevere conforto e ridurre l'ansia".

 

E’ importante mantenere le routine

 

Probabilmente, l'ultimo consiglio che un genitore vuole sentire in questo momento è che occorre stabilire una routine quotidiana. Ma gli esperti affermano che la creazione di routine quotidiana è molto importante, poiché dà ai bambini un senso di sicurezza che è fondamentale in questo momento.

"Le routine forniscono ai bambini la struttura e le aspettative su ciò che accade durante il giorno", ha affermato Jenny Yip, psicologa clinica di Los Angeles.

"Può essere un programma flessibile e rilassato", ha aggiunto, ma rappresenta qualcosa che dà loro una specie di 'base emotiva' a cui tornare.

 

Una strategia per sconfiggere - o almeno ridurre - l'attaccamento dei figli, è quella di assicurarsi che quelle routine e programmi giornalieri includano del tempo da dedicare ai figli. Giocate a un gioco da tavolo insieme, continua Yip. Sedetevi e fate insieme le costruzioni o leggete un libro. Se date loro attenzioni, ci sono meno probabilità che si aggrappino a voi durante la giornata.

 

Fai del tuo meglio per infondere calma e fiducia

 

I bambini percepiscono tutto. Quindi, anche se stai facendo del tuo meglio per tenerli lontani dalle notizie o mantenere un certo livello di routine a casa, potrebbero percepire da voi tensioni e stress. A loro volta, potrebbero aggrapparsi ai genitori ancora di più, in cerca di rassicurazione.

"In situazioni ambigue, i bambini si rivolgono ai loro genitori per linee guida su come reagire", ha detto Reinecke. "Se il genitore è positivo e sicuro di sé, il bambino lo percepirà. L'ansia del bambino viene alimentata dall'ansia del genitore".

 

E ricorda, tu sei tutto per loro

 

Molti bambini si sono sentiti davvero giù a causa di tutti i cambiamenti che hanno vissuto negli ultimi mesi: niente scuola, niente amici, niente sport o lezioni di musica, nessuna routine e socializzazione a cui sono abituati.

Per quanto riguarda il supporto e l'attenzione ricevuta di persona, sei davvero tutto quello che hanno.

 

"Molti bambini sono diventati più appiccicosi verso i loro genitori poiché non hanno avuto modo di socializzare con gli altri", conclude Meyers. "Le opportunità di interagire con gli altri erano limitate ai social e alle videochiamate, per cui hanno avuto pochi stimoli e poche possibilità di comunicare con altre persone."

 

 

Fonte di questo articolo:

HuffPost.com