Home Famiglia

Bambini con bisogni speciali e coronavirus: in diretta con l'esperto

di Valentina Murelli - 08.05.2020 - Scrivici

bisogni-educativi-speciali
Fonte: Shutterstock
Scuole e asili chiusi e terapie in presenza sospese: come stanno vivendo il lockdown le famiglie con bambini con dislessia, iperattività, autismo o altri disturbi o bisogni speciali? Come aiutarli? Ne parliamo lunedì 11 maggio alle 15 in diretta social con il neuropsichiatra Stefano Vicari

Dislessia e altri disturbi dell'apprendimento, iperattività, disturbi del linguaggio, disturbi dello spettro autistico e del comportamento, disabilità intellettiva. Per i bambini con bisogni speciali, queste settimane di lockdown sono caratterizzate non solo dalla chiusura delle scuole, ma anche dall'interruzione delle terapie di riabilitazione in presenza.

In diretta con l'esperto

Come aiutarli ad affrontare meglio questo periodo per evitare la perdita di competenze? Come i loro bisogni particolari di apprendimento o di socialità? Quando aspettarsi una ripresa delle terapie e cosa aspettarsi dalla riapertura – quando avverrà – delle attività educative e della scuola? Ne parliamo in diretta sui nostri canali social lunedì 11 maggio alle 15 con Stefano Vicari, direttore dell'Unità operativa di neuropsichiatria infantile dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

E se volete raccontarci le vostre esperienze, potete farlo da subito scrivendo a redazione@nostrofiglio.it

Chi è il nostro esperto

Stefano Vicari è direttore dell'Unità complessa di neuropsichiatria infantile dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e dirige inoltre numerosi master e corsi di alta formazione presso l'Istituto Rete di Roma. Svolge da più di trent'anni attività clinica e di ricerca su disturbi del neurosviluppo, dell'apprendimento e psicopatologici in bambini e adolescenti. 

Aggiornato il 11.05.2020

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli