Home Famiglia

Bambini e area gialla: che cosa si può e cosa non si può fare

di Niccolò De Rosa - 10.12.2020 - Scrivici

bambini-e-area-gialla
Fonte: Shutterstock
Quali sono le restrizioni che più interessano i bambini all'interno dell'area gialla? E cosa si può continuare a fare?

Il Governo lo scorso novembre ha deciso di stabilire tre categorie di provvedimenti - identificati con i colori giallo, rosso e arancione - da attuare in base alla differente situazione sanitaria di ciascun territorio. 

Le regioni individuate come area gialla sono quelle con il quadro epidemico meno preoccupante, quindi con il minore trend di contagi, ospedalizzati e ricoverati in terapia intensiva. Dunque tali zone godono di maggiori libertà rispetto alle regioni rosse e arancioni, tuttavia permangono delle limitazioni.

Vediamo dunque cosa cambia per quanto riguarda le famiglie, soprattutto, i bambini in previsione della Lombardia che dovrebbe tornare la prossima domenica in area gialla.

In questo articolo

A scuola

All'interno dell'area gialla le scuole d'infanzia, le scuole primarie e quelle secondarie di primo grado rimangono aperte e con lezioni in presenza, a meno che non si sviluppi un focolaio all'interno del singolo istituto. Prevsita invece la didattica a distanza al 100% per le scuole superiori.

Tuttavia, come nelle aree rosse e arancioni, l'uso obbligatorio delle mascherine viene esteso a tutto il tempo trascorso a scuola, sia in aula, seduti al banco, che durante gli spostamenti nei bagni e nei corridoi.

Vietate gite e uscite didattiche. Restano aperte le mense scolastiche.

Spostamenti nell'area gialla

All'interno della priopria regione ci si può muovere liberamente, senza limitazioni o autocertificazioni. Dunque nessun problema per andare a prendere i bambini a scuola o incaricare altre persone (es: baby sitter) per il ritorno a casa dei piccoli.

Dalle 22.00 alle 5.00 del mattino invece scatta l'obbligo di rimanere nella propria abitazione, ameno di comprovate necessità, motivi lavorativi o di salute.

Si possono andare a trovare i nonni?

Entro l'orario consentito non vi è alcuna restrizione che impedisce legalmente di ricevere o andare a trovare parenti di qualsiasi tipo. Tuttavia le autorità consigliano di evitare (o limitare quanto possibile) il contatto diretto con le persone anziane, in quanto categoria fragile e particolarmente esposta al rischio di compliquanze qualora avvenisse il contagio da SARS-CoV-2.

Si può andare a giocare al parco?

Sì, è conenstito recarsi nei luoghi pubblici per fare moto o stare all'aria aperta, a condizione di non creare assembramenti e indossare tutti, anche i bambini sopra i 6 anni, i dispositivi di sicurezza (la mascherina).

Anche passeggiate e pedalate in bicicletta sono permesse. Tuttavia niente visite al museo o teatri.

Si può fare sport?

Anche all'interno dell'area gialla sono vietati gli sport di contatto (come il calcio), ma è permesso recarsi preso i centri sportivi per svolgere - esclusivamente all'aperto - l'attività sportiva di base, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.

FONTE: Faq Governo.it

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli