Home Famiglia

Bambini e zona arancione scuro: cosa cambia?

di Niccolò De Rosa - 03.03.2021 - Scrivici

mascherina-bianca
Fonte: Shutterstock
Quali restrizioni vengono aggiunte nei territori classificati con il colore arancione scuro? Ecco le differenze rispetto alle zone rosse e arancioni

In questo articolo

Zona arancione scuro: cos'é?

La variegata evoluzione dei contagi da SARS-CoV-2 sul territorio italiano ha imposto l'aggiornamento del sistema "a colori" per regolare le restrizioni in base alla gravità della situazione sanitaria nelle differenti regioni. Da qualche giorno infatti, oltre agli ormai noti colori rosso, arancione e giallo è stato introdotto il bianco per le aree con i dati migliori e, soprattutto, l'arancione scuro o "arancione rafforzato" per tutti quei comuni che, all'interno di una regione già classificata "arancione" a causa dell'indice RT dei contagi, necessitano di ulteriori misure restrittive per arginare un focolaio particolarmente sviluppato.

In Lombardia, ad esempio, dal 3 marzo entrano in zona arancione scuro alcuni comune delle province di Milano, Pavia, Mantova, Como e Cremona, mentre in Emilia Romagna il provvedimento riguarderà territori della provincia di Bologna, Ravenna, Rimini e Cesena.

Cosa cambia tra arancione e arancione scuro?

L'arancione rafforzato prevede qualche nuova restrizione, ma non è ancora il semi-lockdown imposto dalla zona rossa. Tuttavia la differenza principale riguarda proprio i bambini.

Cosa non si può fare?

  • Come nella normale zona arancione è consentito uscire di casa dalle 5 alle 22 ed è vietato uscire dal proprio comune di residenza senza urgenti motivi lavorativi, di necessità o di salute
  • A differenza dell'arancione "standard" però, anche le scuole primarie le secondarie di primo grado (elementari e medie) vengono chiuse, lasciando aperte solo asili e scuole materne.
  • Non sono più consentite le visite a parenti e amici, se non dettate da necessità o motivi di salute.
  • Anche i viaggi per le seconde case vengono tagliati. Con l'arancione scuro non è più possibilr uscire dal comune di residenza per raggiungere le seconde case, anche se collocate all'interno della stessa regione.
  • Rimangono chiusi ristoranti e bar. Resta consentito l'asporto, anche se i bar potranno esercitarlo solo fino alle 18.00. rimangono aperti barbieri, parrucchieri e centri estetici.

Cosa si può fare?

  • Genitori e figli possono svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Quindi si può fare una passeggiata ma non ci si può trovare con gli amici a giocare al parchetto.
  • Nonni o parenti possono spostarsi da casa per badare ai nipoti in Didattica a Distanza. Tuttavia è bene ricordare di limitare - nei limiti del possibile - i contatti con le persone più anziane, le quali sono maggiormente esposte a complicazioni in caso di contagio.

FONTI: FAQ della Regione Emilia-Romagna

Domande e risposte

Cosa cambia nelle zone arancioni scuro?

Anche le scuole elementari e medie vengono chiuse, mentre si limitano ulteriormente gli spostamenti.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli