Dal web

Bimbi dimenticati in auto, nasce gruppo su Fb

sole
17 Giugno 2013
“Mai più morti come Luca”. Si intitola così il gruppo aperto dal papà di Piacenza che 13 giorni fa ha perso il figlio. Obiettivo: lanciare una proposta di legge che preveda l'installazione obbligatoria sulle auto di un dispositivo di allarme
Facebook Twitter More

“Mai più morti come Luca”. Si intitola così il gruppo aperto da qualche giorno su Facebook da Andrea Albanese, il papà di Piacenza che 13 giorni fa ha dimenticato il figlio di appena due anni in auto per otto ore, sotto il sole. Luca è morto, non ce l’ha fatta.

Perché queste tragedie non si ripetano mai più, Albanese ha creato questo gruppo su Facebook con lo scopo di lanciare una proposta di legge che preveda l'installazione obbligatoria sulle macchine di un dispositivo in grado di avvisare se, una volta sceso il conducente, restano sull'auto altre persone, in particolare i bambini piccoli nei seggiolini.

Ecco il link del gruppo Mai più morti come Luca. Ora ha raggiunto circa 7.549 membri.

Leggi l'articolo I blackout dei genitori, come prevenirli