Bambini in automobile

Bimbi tranquilli in auto: i trucchi delle mamme

23 Luglio 2012
"Nei primi due anni dei miei bimbi cantavo a sfinimento la vecchia fattoria. Ora me la cavo con i cd.", "Noi giochiamo al gioco della auto in sorpasso: contiamo quelle che ci superano, curiosiamo nei loro abitacoli e inventiamo delle storie sulle persone a bordo". Abbiamo chiesto alle mamme della nostra community come si comportano i loro bambini in auto e come li intrattengono.
Facebook Twitter More
targa-automobile

Il gioco delle targhe

Da quando Matteo e Luca sono un po' più grandicelli, giochiamo al gioco delle targhe. Consiste nel formare una frase o una parola con le lettere che appaiono sulle targhe delle auto che ci passano di fianco. Oppure dico ai bimbi di cercare le iniziali del proprio nome e cognome. Vince chi le trova per primo.
Antonella

autoradio

Giochiamo con lo stereo

A noi piace andare a caccia di parole. Scegliamo una parola che si sente spesso in radio (tipo 'canzone', 'musica', 'notizia'), ci sintonizziamo sulla nostra frequenza preferita e ci mettiamo tutti in ascolto per individuare il momento in cui verrà pronunciata dall'animatore in onda. Chi la sente deve dire: "Trovata!". (luisa)

bambina-canzone

Solo questione di musica

Cerchiamo di partire dopo pranzo in modo da far coincidere metà del viaggio con l'orario della nanna pomeridiana. Così 10 minuti e la bimba si addormenta. Per le prime due ore circa dorme, poi una volta sveglia, le mettiamo il dvd con i video delle sue canzoni preferite che ascolta e guarda su Mtv da quando era un batuffolo di quattro mesi (aveva già dei gusti in fatto di musica!!): Jennifer Lopez, Pitbull, Lady Gaga, Maroon5, Bruno Mars, Katy Perry. Insomma... ascoltiamo per 3 ore le stesse 10 canzoni... e guai a cambiare musica.
Alessandra

bambino-auto-finestrino

Guarda guarda fuori dal finestrino

Noi cerchiamo di distrarla facendola guardare fuori dal finestrino. Adora guardare il panorama che scorre veloce e, siccome quando andiamo in Puglia ci sono tantissime pale eoliche, lei si incanta a guardarle. E fa "Mamma guarda quante pale eoliche".
Lisa

auto-sorpasso

Contiamo le auto

Noi giochiamo al gioco della auto in sorpasso: contiamo quelle che ci superano, curiosiamo nei loro abitacoli e inventiamo delle storie sulle persone a bordo. Una variante è giocare al gioco dei colori. Ogni partecipante scegli il colore di un'auto (nera, bianca, grigia, ma per rendere il gioco più divertente e impegnativo anche gialla, verde o viola) e poi ogni bambino deve contare le auto che ci superano di quel determinato colore. Vince chi ha il maggior numero.
Aurora

auto-dvd

Tecnologia in auto

Alessandro ha sempre dormito in macchina... anche da più grandino gli mettevamo il dvd portatile iniziava a guardarsi il film o il cartone e poi si addormentava.
Daniela

bambino-costruzioni

Giochi vari

Quando era piccolino, la mia fortuna è che si addormentava per l'80% del viaggio e il restante era canzoncine (cd vari) o qualche giochino come costruzioni, libricini.
Ninanias

bambino-correre-citta

Tutta questione di tempistica

Le raccontiamo dove stiamo andando e poi magari mettiamo un suo cd che spazia da Fabri Fibra, Madonna, la Carrà, Il coccodrillo come fa, Ci son due coccodrilli ecc.... In genere se il viaggio è molto lungo cerchiamo di spezzarlo in due fasi, una la mattina, poi ci si ferma, ci si rigenera col pranzo in qualche posto interessante e ci si sgranchiscono le gambe visitando i dintorni per un'oretta e poi si riparte più carichi, e lei crolla dopo 10 minuti!
Viviana

pappa-animali-della-fattoria-400

Nella vecchia fattoria

Io ho fatto i primi due anni di Lapo e Chiara a cantare a sfinimento la vecchia fattoria. Ora me la cavo con i cd di canzoni e fiabe.
Sarah

Il gioco delle targhe

Da quando Matteo e Luca sono un po' più grandicelli, giochiamo al gioco delle targhe. Consiste nel formare una frase o una parola con le lettere che appaiono sulle targhe delle auto che ci passano di fianco. Oppure dico ai bimbi di cercare le iniziali del proprio nome e cognome. Vince chi le trova per primo.
Antonella
Facebook Twitter More