Home Famiglia Bonus

Bonus asilo nido 2024, in che cosa consiste

di Luisa Perego - 09.01.2024 - Scrivici

asilo-nido
Fonte: Shutterstock
Il bonus asilo nido 2024 è rivolto a chi ha figli fino a tre anni d'età e consiste in un bonus per sostenere le spese di asilo nido e sezione primavera

In questo articolo

Bonus asilo nido 2024

Per il 2024 il bonus asilo nido è stato confermato e viene potenziato. E' quindi disponibile il contributo fino a 3.000 euro destinato alle famiglie con bambini piccoli iscritti ad asili nido e a sezioni primavera e in alcuni casi il contributo può arrivare a 3600 euro. Ecco, nei dettaglio, di cosa stiamo parlando e in cosa consiste il Bonus asilo nido 2024.

Bonus asilo nido, cos'è

Il bonus asilo consiste nel contributo erogato a tutte le famiglie che faranno richiesta per aiutarle a pagare le rette di asili nido pubblici e privati (ma anche di sezioni primavera) e per far assistere a casa i bambini più piccoli che hanno malattie croniche.

Il bonus asilo nido è erogato sempre su base annua, parametrato su undici mensilità. Il premio è corrisposto direttamente dall'INPS su domanda del genitore, dopo l'iscrizione del bambino all'asilo.

Bonus asilo nido, importi

In particolare, gli importi del bonus asilo nido 2024 sono:

  • ISEE minorenni fino a 25mila euro: 3.000 euro (importo massimo mensile erogabile 272,73 euro per 11 mensilità);
  • Isee minorenni tra 25mila e 40mila euro: 2.500 euro (importo massimo mensile erogabile 227,27 per 11 mensilità);
  • per chi supera la soglia dei 40mila euro: 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità).

In assenza dell'indicatore valido o qualora il bonus sia richiesto dal genitore che non fa parte del nucleo familiare del minorenne, verrà conteggiata la rata spettante in misura non superiore a 1.500 euro annui (136,37 euro mensili), fermo restando che, qualora dovesse essere successivamente presentato un ISEE minorenni valido, a partire da tale data, verrà corrisposto l'importo maggiorato fino a un massimo di 3.000 euro annui, sussistendone i requisiti.

Novità 2024

Per ottenere il nuovo massimale 2024, pari a 3.600 euro annui, è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • il figlio per cui si chiede l'agevolazione è nato dopo il 1° gennaio 2024;
  • nel nucleo familiare c'è già almeno un bambino di età inferiore a 10 anni;
  • il nucleo familiare ha un ISEE non superiore a 40.000 euro.

Il bonus può essere erogato nel limite di spesa indicato (per il 2023 è di 564,8 milioni di euro), secondo l'ordine di presentazione della domanda online.

Le eventuali domande che in base ai tempi di presentazione, per insufficienza di budget, non potranno essere accolte saranno comunque ammesse ma "con riserva". Qualora a fine anno dovessero residuare somme ancora disponibili, le stesse domande potranno essere recuperate e poste in lavorazione secondo l'ordine di presentazione acquisito.

Sarà l'INPS stesso a provvedere alla corresponsione del bonus nelle modalità di pagamento indicate dal richiedente nella domanda tra:

  • bonifico domiciliato,
  • accredito su conto corrente bancario o postale,
  • libretto postale o carta prepagata con IBAN,
  • conto corrente estero Area SEPA.

Bonus asilo nido, come fare domanda

Il bonus asilo nido è un'agevolazione prevista per genitori italiani, comunitari e stranieri.

È possibile utilizzare la domanda precompilata sul sito INPS. Accedendo al sito sarà possibile modificarla, indicando i mesi di contributo che si intende richiedere. In alternativa, si può contattare il Contact Center multicanale (chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803 164 o da telefono cellulare il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico), se in possesso di Pin oppure rivolgendosi ad un patronato.

In caso di più figli è necessario presentare una domanda per ogni figlio. 

In genere, all'inizio occorre possedere la certificazione di iscrizione all'asilo e il pagamento almeno della prima retta. 

Il bonus nido è esteso anche ai bambini affetti da gravi patologie croniche e che non possono frequentare l'asilo. In tale situazione, il contributo (da 1.500 e fino a 3.000 euro) viene erogato in un'unica soluzione, anche per finanziare forme di aiuto a casa.

  • Le istruzioni per la presentazione delle domande si trovano sul sito INPS.

Revisionato da Francesca Capriati

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli