Home Famiglia Bonus

Bonus cultura: le novità per i nati del 1999 e come richiederlo

di Luisa Perego - 25.09.2017 - Scrivici

bonus500eurogiovani.600
Fonte: Pixabay
Anche i 18enni del 2017, nati nel 1999, potranno richiedere il bonus cultura da 500 euro. Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus e le novità: da chi ne ha diritto a come richiederlo, fino a come e dove spenderlo

Bonus cultura confermato anche per i nati del 1999. La comunicazione ufficiale è stata pubblicata sul sito del Ministero della pubblica istruzione (MIUR) qualche giorno fa.

Che cosa è il bonus cultura? E' un bonus riservato ai 18enni: 500 euro da spendere fino a fine anno.

Anche i ragazzi nati nel 1999 potranno quindi usufruire del Bonus da 500 euro fino al 31 Dicembre 2017.

Come richiedere il bonus cultura

Per accedere al beneficio da 500 euro, i ragazzi si devono dotare di una identità digitale che si chiama Spid.

Questa identità (si ottiene una user e una password) permette di accedere a diversi siti della pubblica Amministrazione tra cui Agenzia delle Entrate, INPS, NoiPa Cedolino, Carta del Docenti e appunto, il sito 18app.italia.it, che permette di beneficiare del Bonus Cultura.

Come si ottiene l'identità digitale SPID


Per prima cosa bisogna entrare in questa pagina
https://posteid.poste.it/identificazione/identificazione_devisu.shtml e inserire i propri dati: Nome, Cognome, Sesso, Data di Nascita, Nazione di Nascita, Provincia di Nascita, Luogo di Nascita, Codice Fiscale.
Nella seconda pagina il sistema chiederà i dati relativi al documento. Nel caso della Carta di Identità bisogna inserire tutti gli estremi, il Numero, il Comune che l’ha rilasciata, la data di rilascio e la data di scadenza.
A questo punto occorre recarsi di persona presso qualsiasi ufficio postale con il proprio Documento e Codice Fiscale. L’operazione deve essere fatta necessariamente dalla persona interessata dal Bonus, non esistono deleghe. Il personale dell’ufficio postale verificherà i dati inseriti, riconoscendo quindi lo SPID e l'identità digitale.

Le novità di quest'anno: a che cosa si può accedere con il bonus da 500 euro

Ecco come possono spendere i 500 euro i nati nel 1999 e chi usufruisce del Bonus nel corso del 2017:

  • musica registrata, sia in formato digitale che su supporto fisico (cd);
  • corsi di lingua;
  • corsi di teatro;
  • corsi di musica.

Alle novità si affiancano le modalità di utilizzo del bonus cultura 2017 già previste, che sono:

  • cinema;
  • concerti;
  • eventi culturali;
  • libri;
  • visite a musei,
  • monumenti,
  • parchi naturali ed aree archeologiche;
  • spettacoli di teatro e danza.

Nel sito del Miur si ricorda inoltre che ai ragazzi nati nel 1998 che entro il 30 giugno 2017 hanno completato la registrazione a 18app, compresa l’accettazione della normativa, potranno spendere i buoni fino al 31 dicembre 2017.

Come si può spendere il bonus?

Per farlo occorre accedere alla piattaforma 18app.italia.it, con i dati digitali dello Spid, cioè email e password, e all’interno della piattaforma i ragazzi troveranno l’elenco completo degli esercenti presso cui poter spendere il Bonus e una sezione dedicata all’emissione dei buoni.

I 500 euro infatti non sono erogati in contanti ma come portafoglio elettronico. E' quindi necessario prima ottenere questi speciali "buoni d'acquisto".

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli