Home Famiglia Bonus

Bonus genitori separati da 800 euro: come richiederlo

di Francesca Capriati - 13.02.2024 - Scrivici

bonus-genitori-separati
Fonte: shutterstock
Bonus genitori separati: bonus mantenimento figli da 800 euro 2023 e 2024. In cosa consiste e chi può averlo. Requisiti e come fare domanda

In questo articolo

Bonus genitori separati

Dal 12 febbraio al 31 marzo 2024 è possibile presentare la domanda per ottenere il bonus per genitori separati, divorziati e/o non conviventi: lo rende noto l'INPS con una circolare che definisce non solo i termini per fare la domanda, ma anche quali sono i requisiti per avere accesso al bonus genitori separati da 800 euro.

Bonus mantenimento figli

Il bonus genitori separati era stato proposto da un emendamento della Lega che chiedeva l'istituzione di un fondo per genitori separati e  prevede l'erogazione di un contributo pari a 800 euro al mese per genitori separati o divorziati che si trovano in una condizione di difficoltà economica a causa dell'emergenza COVID. In altre parole il bonus genitori separati che serve a ricevere un sostegno economico laddove il genitore non convivente separato non riesca a pagare il mantenimento. 

Il bonus consiste in un assegno dell'importo massimo di 800 euro che potrà essere richiesto dal genitore convivente con i figli nel caso in cui l'altro genitore, a causa della pandemia di COVID, abbia cessato, sospeso o ridotto la propria attività lavorativa e quindi sia impossibilitati a versare l'assegno di mantenimento per i figli.

Bonus genitori separati: requisiti

Chi ha diritto al bonus genitori separati? Come scrive l'INPS:

  • La misura è finalizzata a garantire un contributo ai genitori in stato di bisogno, ossia con un reddito non superiore a 8.174 euro, che nel periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19 risultavano conviventi con figli minori o maggiorenni portatori di handicap grave e che, nel medesimo periodo, non abbiano ricevuto l'assegno di mantenimento per inadempienza dell'altro genitore (ex coniuge o ex convivente).
  • Il bonus spetta laddove l'altro genitore, in conseguenza dell'emergenza epidemiologica, abbia cessato, ridotto o sospeso l'attività lavorativa a decorrere dall'8 marzo 2020 per una durata minima di 90 giorni oppure abbia subito una riduzione del reddito di almeno il 30% rispetto al reddito percepito nel 2019.

Quindi:

  • spetta soltanto se si ha un reddito massimo di 8.174 euro oppure figli maggiorenni portatori di handicap grave.

Altri requisiti necessari per poter fare domanda:

  • riduzione o sospensione dell'attività lavorativa di almeno 90 giorni dall'8 marzo 2020 di almeno 90 giorni del genitore inadempiente oppure un calo di reddito almeno del 30% tra il 2019 e il 2020.

Attenzione perché i fondi coprono solo il mantenimento dei figli e non quello dell'ex coniuge.

Quando sarà in vigore il Bonus genitori separati?

Il contributo spetta per un massimo di 12 mensilità tenuto conto delle disponibilità del fondo che ammonta a 10 milioni di euro.

La nuova misura per le famiglie andrà ad affiancarsi all'assegno unico universale.

Bonus genitori separati, domanda

La domanda per avere il sostegno andrà fatta dal 12 febbraio al 31 marzo 2024 dovrà essere presentata all'INPS a questa pagina.

Revisionato da Francesca Capriati

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli