Aiuti alla famiglia

Bonus mamma domani 2020, cos'è e cosa prevede

Di Sveva Galassi
mamma-e-bambino
16 gennaio 2020
Il bonus mamma domani è stato riconfermato dalla legge di bilancio 2020. Il contributo di 800 euro sarà erogato dall'Inps alla nascita di un bimbo o all'adozione di un minore per tutto il 2020. Le altre informazioni al riguardo sono sul sito dell'Inps.

 

Bonus mamma domani, riconfermato nel 2020

 

In un primo momento, sembrava che il bonus chiamato "mamma domani" dovesse essere eliminato. invece ci sarà per tutto il 2020.  Si tratta di un contributo di 800 euro erogato dall'Inps alla nascita di un bimbo o all'adozione di un minore. Tutte le informazioni al riguardo sono sul sito dell'Inps.

In questo articolo:

Indice

 

Bonus mamma domani, cos'è

 

Il bonus mamma domani è una tra le agevolazioni previste in Italia per le famiglie alla nascita di un bambino. Il premio alla nascita è di 800 euro e viene corrisposto dall'INPS per la nascita o l'adozione di un minore, a partire dal 1° gennaio 2017, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell'ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.

 

Secono quanto riporta il sito dell'INPS, il premio non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all'articolo 8 del Testo Unico delle imposte sui redditi.

 

A chi è rivolto

 

La prestazione, altrimenti detta bonus mamma domani, è rivolta alle donne in gravidanza o alle madri per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

 

  • compimento del settimo mese di gravidanza;
  • parto, anche se antecedente all'inizio dell'ottavo mese di gravidanza;
  • adozione nazionale o internazionale del minore, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell'art. 22, c. 6, l. 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell'art. 34, l. 184/1983.

 

Il beneficio è concesso in un'unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato.

 

Le mamme o le donne in gravidanza straniere residenti in Italia possono richiedere il bonus. Specificamente, hanno la possibilità di fare domanda anche le donne straniere comunitarie ed extracomunitarie. 

 

Come fare domanda

 

La domanda deve essere presentata all'INPS tramite una delle seguenti modalità:

  • servizi telematici accessibili direttamente dalla richiedente tramite PIN, attraverso il portale dell'Istituto;
  • Contact Center (numero 803 164, gratuito da rete fissa, oppure 06 164 164 da rete mobile);
  • enti di patronato, tramite i servizi telematici offerti dagli stessi.

 

Tutte le altre informazioni sul sito dell'INPS.