Home Famiglia Bonus

Bonus vacanze 2020, scopriamo cos'è e come funziona

di Sveva Galassi - 25.06.2020 - Scrivici

vacanza-famiglia
Fonte: shutterstock
Il bonus vacanze 2020, presente nel Decreto Rilancio e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è una misura economica a sostegno delle famiglie dopo l'emergenza epidemiologica causata dal Covid19. L'importo arriva a un massimo di 500 euro ed è possibile utilizzarlo per pagare strutture come alberghi, camping, villaggi, bed&breakfast.

Il bonus vacanze 2020 - contenuto nel decreto Rilancio e pubblicato in Gazzetta Ufficiale - per le famiglie è confermato. Il ministro Dario Franceschini ha spiegato che il turismo è il settore che più è stato colpito dalla crisi causata dal Covid19 e che «la misura prevede un contributo fino a 500 euro per le spese sostenute per soggiorni in ambito nazionale in alberghi, campeggi, villaggi, bed and breakfast. Possono chiedere il contributo le famiglie con un reddito Isee fino a 40 mila euro.

L'importo è modulato in base alla numerosità del nucleo familiare: 500 euro per le famiglie composte da 3 o più soggetti, 300 per le famiglie di due persone e 150 per le famiglie di 1 persona. Il contributo potrà essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. L'80% sarà uno sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura, il restante 20% come detrazione dall'imposta sul reddito».

Vediamo nello specifico questi dettagli. 

In questo articolo

Bonus vacanze 2020, cos'è

Il bonus vacanze 2020, che si trova nel Decreto Rilancio e che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 2020, è una misura per sostenere il turismo italiano. Il bonus arriva a un massimo di 500 euro ed è possibile utilizzarlo per pagare strutture come alberghi, camping, bed&breakfast.

Tra le strutture presso le quali si potranno prenotare le vacanze usufruendo del Bonus ci sono:

  • alberghi,
  • campeggi,
  • villaggi,
  • bed & breakfast,
  • agriturismi.

Il periodo di tempo nel quale si può effettuare la richiesta del bonus vacanze 2020 va dal primo luglio al 31 dicembre 2020.

Bonus vacanze 2020, come funziona e chi può richiederlo

Il bonus vacanze può essere utilizzato solo entro i confini italiani, dunque soltanto in ambito nazionale. Si tratta di un rimborso: l'80 per cento consiste in uno sconto sulla fattura, mentre il 20 per cento è fruibile come detrazione dall'imposta del reddito del cittadino italiano che lo richiede. 

In particolare, il bonus vacanze spetta alle famiglie italiane che hanno un reddito ISEE inferiore a 40 mila euro. La somma può variare fino a un massimo di 500 euro e sono previsti:

  • 150 euro per una persona;
  • 300 euro per le coppie;
  • 500 euro per le famiglie con figli.

Per usufruire, inoltre, del bonus vacanze, è necessario che i pagamenti siano sostenuti in un'unica soluzione, che la spesa sia documentata tramite fattura elettronica e che le operazioni di pagamento siano fatte senza l'intermediazione di Booking e di Airbnb.

Bonus vacanze 2020, come fare richiesta

Non occorre fare domanda mediante un modulo. Lo sconto è effettuato nel momento in cui si effettua l'acquisto in un'unica soluzione. 

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli