PULIZIE

Pulizie naturali per una casa a prova di bambino

Di Zelia Pastore
17 Giugno 2016
Bicarbonato, aceto e limone: sono solo alcuni degli alleati delle mamme che vogliono far risplendere la propria casa in maniera green, rispettosa dell’ambiente e della salute dei piccini. Per le pulizie “bisogna farsi dare una mano dalla natura, ed evitare i prodotti chimici”, spiega Stefania Rossini, autrice di numerosi libri sull’autoproduzione green e low cost: con il suo aiuto vediamo dei suggerimenti pratici per le ecopulizie.
Facebook Twitter More
1.ecopulizieok

DETERSIVI NATURALI
“Prima di concentrarsi sulla casa - spiega Stefania Rossini - è utile fare una premessa: l’ossessione dell’igiene non fa bene e non serve. Per aiutare i bimbi ad essere in salute, bisogna garantire loro un’alimentazione sana, per aumentare le loro difese immunitarie. A questo punto si può procedere con gli ecodetergenti”. Tutte le ricette di Stefania Rossini che trovate di seguito si trovano nel suo blog e nel libro “Vivere in 5 con 5 euro al giorno”, edizioni L'Età dell'Acquario.

2.acetovinobianco

ACETO DI VINO BIANCO COME DETERGENTE
Per creare un detergente multiuso all'aceto, bastano 100 ml di acqua mescolati con 300 ml di aceto di vino bianco: gli ingredienti vanno uniti in uno spruzzino e agitati bene. Questo detersivo, ottimo per vetri e pavimenti, è adatto a tutte le superfici lavabili ma attenzione a non abusarne su marmo e legno.

3.acetoanticalcare

ACETO COME ANTICALCARE
Per eliminare le fastidiose macchie di calcare sul piatto doccia, sulla vasca da bagno, sulle rubinetterie e sui sanitari, una buona ecostrategia è spruzzare dell’aceto tiepido su tutta la superficie: abbondate con la quantità e lasciate agire qualche minuto.

4.acetoammorbidente

AMMORBIDENTE PER LA LAVATRICE CON ACETO
Provate a versare un semplice bicchiere di aceto nella vaschetta dell'ammorbidente: anche se non è profumato, renderà i capi più morbidi, eliminando i residui di sapone.

5.bicarbonato-di-sodio

BICARBONATO DI SODIO
Una valida alternativa all’aceto - che potrebbe avere un odore non gradevolissimo - è il bicarbonato di sodio. In uno spruzzino riempito di acqua fate sciogliere 3-4 cucchiai di bicarbonato di sodio: ricordatevi di agitarlo bene ogni qualvolta lo si utilizza, in modo che il bicarbonato non si depositi alla base del contenitore (otturando la cannetta che serve per fare uscire l'acqua).

6.detersivoliquidoperlavatrice

DETERSIVO LIQUIDO PER LAVATRICE
Anche il bucato può essere fatto in maniera green. Munitevi di 100 gr di sapone di marsiglia (sceglietene uno duro e compatto), 50 gr di bicarbonato di sodio e 50 gr di percarbonato di sodio. Basta grattuggiare il panetto di sapone fino a ridurlo in polvere, poi si mescolano le polveri e la metà del gioco è fatto. A questo va aggiunto il citrato di sodio: sul blog di Stefania è spiegato come autoprodurlo.

7.frigo

DETERSIVO PER FRIGORIFERO
Sarà sufficiente utilizzare una spugna imbevuta di aceto tiepido o di una soluzione di 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio sciolti in una ciotola di acqua tiepida, per pulire a fondo il frigo e eliminare gli odori.

8.bicarbonato

PER GLI ODORI CHE ARRIVANO DAGLI SCARICHI
Si può utilizzare il bicarbonato di sodio (dopo averlo precedentemente posizionato in frigorifero) per ridurre gli odori degli scarichi: mescolatene bene due cucchiai in un bicchiere di acqua e versateli quindi nello scarico.

9.tappeti

PULIZIA DEI TAPPETI
Per pulire i tappeti, ci viene sempre in aiuto il bicarbonato di sodio: cospargete uniformemente tutto il tappeto con il bicarbonato aiutandovi con una spazzola e lasciate agire tutta la notte, quindi passate sopra accuratamente con un aspirapolvere potente.

10.tappetipanno

PANNO DI COTONE
In alternativa si può passare il tappeto con un panno di cotone imbevuto di aceto tiepido, e sciacquare lo straccio ogni volta che è sporco. Con questo metodo si ravviveranno anche i colori (l’ideale è provare prima su un angolo per accertarsi che i colori non si rovinino).

11.limoni

LIMONI MON AMOUR - COME DETERSIVO PER I PIATTI
Anche i limoni possono trasformarsi in una perfetta base per le ecopulizie. Per fare un detersivo per i piatti (per lavaggi a mano e in lavastoviglie) vi serviranno 3 limoni interi, 400 ml di acqua, 200 ml di sale e 100 ml di aceto bianco. Iniziate con il tagliare i limoni e toglierne i semi. Mettete poi tutti gli ingredienti in un frullatore e sminuzzateli in modo che il composto sia il più fine possibile (la presenza di grumi rischierebbe di rovinare il filtro della lavastoviglie). Una volta ottenuto un composto omogeneo, fate bollire il tutto per 10 minuti. Per la lavastoviglie, utilizzatene 2 cucchiai da cucina, per il lavaggio a mano mettere la quantità che si ritiene necessaria direttamente sulla spugnetta.

15.acidocitrico

ACIDO CITRICO
Questo ingrediente è “una manna dal cielo” spiega Stefania Rossini. “Produrre dei detersivi con questa sostanza è facilissimo: basta seguire quello che c’è scritto sul retro delle confezioni, quindi anche chi non è praticissimo si può cimentare”.

16.

PERCARBONATO DI SODIO
“Un altro alleato che io uso spesso è il percarbonato di sodio, uno sbiancante multiuso fantastico, che si può utilizzare anche per le pulizie. Anche su questi prodotti ci sono scritte tutte le istruzioni: basta rispettare i dosaggi e pesare gli elementi: l’autoproduzione è meravigliosa, ma se fatta con criterio”.

19.acciaio

PULIRE L’ACCIAIO
Su Nonsprecare.it abbiamo trovato due ricette per prenderci cura in modo sostenibile delle nostre superfici in acciaio (presenti soprattututto in cucina) senza sprechi e con ingredienti che si trovano in casa. Per pulire gli aloni di acqua sul piano in acciaio possiamo utilizzare un panno inumidito con aceto bianco, mentre per togliere i residui di calcare dai lavelli e dal forno in acciaio si può usare una pasta ottenuta miscelando il limone e il bicarbonato. Attenzione però a non strofinare la miscela formata da bicarbonato e qualche goccia di limone, sufficiente a farne una pasta densa e cremosa poiché il bicarbonato è leggermente abrasivo: lasciate agire sulle macchie ostinate tutta la notte e al mattino risciacquare con cura.

20.lisciva-di-cenere

LISCIVA DI CENERE
La lisciva è un prodotto naturale molto efficace nelle pulizie domestiche: per ottenerla bisogna cuocere, per circa 3 ore, un chilo di cenere e 5 litri d’acqua. Su Nonsprecare.it abbiamo trovato dei suggerimenti utili: per il lavaggio dei pavimenti, aggiungete 50 ml nell’acqua del secchio, mentre per la detersione di tutte le superfici lavabili procedete così: riempite uno spruzzino per metà di lisciva e per metà di acqua e poi aggiungete qualche goccia di olio essenziale di Tea tree oil.

12.detersivoscorzeagrumi

DETERSIVO CON SCORZE DI AGRUMI
Per lavare i piatti a mano e per il lavello, ci si può produrre un detersivo con le scorze degli agrumi: unitene 400 grammi con 300 ml di aceto bianco, 800 ml acqua del rubinetto e 200 gr di sale fino. Tagliate a pezzetti piccoli le scorze e frullatele con 400 ml di acqua (la metà degli 800 ml che già servono per la ricetta). Versate il contenuto ottenuto in una pentola, insieme alla restante acqua e agli altri ingredienti; mescolate e portate a bollore: fate bollire per circa 10 minuti tenendo mescolato (il fondo tende ad attaccarsi). Spegnete il fuoco: se il composto non risultasse cremoso, procedete con un frullatore ad immersione.

13.detergenteallarancia

DETERGENTE ALL’ARANCIA
Per igienizzare e profumare d’arancia ogni spazio della casa con uno spruzzino, fatevi in casa questo detergente. Gli ingredienti sono: 50 ml di aceto bianco, 50 ml di alcool denaturato, 400 ml di acqua tiepida (anche calda va benone) e le scorze di agrumi che avrete a disposizione. In un vaso capiente mettete le scorze, aggiungete l’alcool e l’aceto: con un cucchiaio schiacciate le bucce per fare uscire il succo e gli olii essenziali. Per finire aggiungete acqua tiepida o calda, chiudete con il coperchio e agitate per bene.

14.erbearomatiche

ERBE AROMATICHE
In un sacchetto (recuperato dalle bomboniere o fatto in casa, magari con stoffe di abiti ormai dimessi), mettere del sale grosso con erbe aromatiche: lavanda, rosmarino o quelle che si riescono a reperire con più facilità. Così gli abiti vostri e dei bambini rimarranno puliti e profumati in maniera naturale, e anche l'interno delle scarpe.

17.fermentatithailandesi

FERMENTATI THAILANDESI
“Si tratta di una tecnica antichissima: questi fermentati si possono fare in casa a bassissimo costo e impatto ambientale. Gli ingredienti sono molto semplici, come ad esempio zucchero, miele biologico e un frutto”. Nel blog di Stefania si trovano dei video per capire come autoprodurli.

18.saponecalendula

SAPONE ALLA CALENDULA PER BAMBINI
Se volete mantenere la casa pulita anche con l'aiuto dei piccini, fate loro usare dei saponi (ad esempio per lavarsi i loro fazzolettini) pensati apposta per la loro pelle delicata. Per farveli in casa vi suggeriamo una ricetta che si trova nel libro “Saponi naturali fai da te” di Lucia Genangeli e Luigi Panaroni, edito da Terre di Mezzo. Si tratta di mixare, seguendo le istruzioni, 750 g di olio extravergine di oliva, 100 g di olio di cocco, 50 g di olio di ricino, 100 g di oleolito di calendula in olio di girasole, 129 g di soda caustica (NaOH), 250 ml di infuso di camomilla. Le saponette stampigliate con le formine dei biscotti sono a misura di manina, saranno di sicuro apprezzate dai piccoli di casa!

DETERSIVI NATURALI
“Prima di concentrarsi sulla casa - spiega Stefania Rossini - è utile fare una premessa: l’ossessione dell’igiene non fa bene e non serve. Per aiutare i bimbi ad essere in salute, bisogna garantire loro un’alimentazione sana, per aumentare le loro difese immunitarie. A questo punto si può procedere con gli ecodetergenti”. Tutte le ricette di Stefania Rossini che trovate di seguito si trovano nel suo blog e nel libro “Vivere in 5 con 5 euro al giorno”, edizioni L'Età dell'Acquario.
Facebook Twitter More