Nostrofiglio

Coppia

Come salvare il matrimonio: 9 consigli degli esperti

matrimonio

23 Marzo 2016 | Aggiornato il 11 Settembre 2017
Concentratevi sugli aspetti positivi della vostra relazione, cercate di recuperare il contatto fisico con il vostro compagno, pensate a quello che voi potete fare per migliorare il rapporto e tenete presente che la chiave del successo è il desiderio di far funzionare il matrimonio. Ecco alcuni dei nove consigli messi a punto dagli esperti per salvare un matrimonio dal divorzio.

Facebook Twitter Google Plus More

Oggi sono molte le coppie che prima di divorziare provano a rivolgersi a un terapeuta per capire se il matrimonio si può salvare. 

"Spesso sono coppie in crisi da anni, ma che hanno ancora la forza di stringere i denti e rivolgesi a un professionista per cercare di salvare il loro rapporto" dice Aaron Anderson, psicologo e direttore della "Family Clinic " a Denver in Colorado (Usa).

 

Leggi anche: Come far funzionare un matrimonio? Non avere troppe aspettative

 

Ecco alcuni consigli per salvare il matrimonio messi a punto dai migliori terapeuti di coppia americani e raccolti dall'Huffington Post.

 

1. Chiedetevi se c'è un dieci percento del vostro matrimonio che valga la pena di essere salvato

La maggior parte delle coppie tende a concentrarsi sulle cose che non vanno e sulle rispettive debolezze. Provate invece a pensare cosa funziona, cosa vi piace ancora del vostro partner; pensare ai punti di forza del vostro matrimonio sarà un trampolino per rilanciare la vostra relazione. 

 

2. La crisi potrebbe essere solo un momento temporaneo di difficoltà

Quando si litiga con il proprio partner si agitano nell'animo pulsioni molto forti che possono portare a reazioni esagerate e a decisioni impulsive. Quello che invece bisogna fare prima di compiere scelte avventate è aspettare che le acque si calmino. Solo recuperando la razionalità si potrà capire davvero che cosa si vuole  dal proprio matrimonio. 

 

3. Superate l'imbarazzo e cercate il contatto fisico con il vostro compagno

Quando il rapporto è sull'orlo della fine, l'ultima cosa che si ha voglia di fare sono le coccole  o sussurrarsi paroline dolci. Ma provate a farlo lo stesso. 

Anche se vi sentite forzati e impacciati, provate lo stesso a fare un gesto d'affetto.

Le relazioni sentimentali si alimentano di gesti d'amore e se volete recuperare il vostro matrimonio sforzatevi a far tornare quei gesti naturali come all'inizio. Inviate al vostro partner un mazzo di fiori o un messaggino un po' sdolcinato. Magari capirà che è forzato ma lo apprezzerà lo stesso.

 

4. Da un conflitto la coppia può uscirne rafforzata

Avere problemi di coppia non significa per forza che il matrimonio sia finito. Un conflitto potrebbe portare anche a una crescita della coppia. Nei rapporti tra due persone che si amano è normale passare dall'amore romantico dei primi tempi a un periodo di "guerra" per il controllo. E quando si è in questa fase si tende a vedere tutto quello che fa il partner come sbagliato. Così nascono i conflitti che possono portare alla separazione. Ma se vi sforzate di comunicare e dialogare tra voi, non solo non andrete in crisi, ma ne uscirete più forti di prima.

Leggi anche: Vita di coppia, le 6 regole per litigare bene

 

5. Concentratevi solo su quello che potete fare voi

Il matrimonio riguarda due persone. E quindi anche i problemi coinvolgono entrambi i coniugi.

Invece di dire frasi tipo: "noi discutiamo molto" oppure "non abbiamo più una buona relazione sessuale", provate  a pensare a che cosa voi state facendo per contribuire a questa situazione, in modo da poter dire: "noi discutiamo molto. ma io sto imparando a lasciar correre le piccole cose", "non abbiamo più un buon rapporto sessuale, ma io sto cercando di essere più disponibile quando il mio partner mi fa le avances".

Pensate a tutte le cose che potete fare per migliorare la vostra relazione. 

 

6. Chiedetevi l'un l'altro perché volete stare ancora insieme

La chiave perché un matrimonio funzioni davvero è il desiderio di farlo funzionare. Se davvero volete che funzioni, allora accadrà. Un buon modo per iniziare è chiedersi quali sono i vantaggi dello stare insieme.

 

 

7. Sappiate che con un nuovo partner ci saranno altrettanti problemi

Focalizzatevi sulla crescita del vostro rapporto e sul superamento delle difficoltà. E' inutile pensare che con un nuovo compagno tutti i vostri problemi si risolveranno, infatti le dinamiche di coppia tendono a ripetersi. 

 

8 Se avete figli pensate a che cosa significa per loro un divorzio

Se avete bambini, prima di divorziare dovete far in modo di potergli spiegare che avete fatto tutto il possibile per salvare il matrimonio. Solo così non ci saranno rimpianti.

Leggi anche: La separazione tra coniugi con figli attraverso la mediazione familiare

 

9. Pensate a  quello che voi potete fare per star bene 

Concentratevi solo su quello che potete controllare voi. E' inutile andare dal terapeuta con una lista di cose che vorreste cambiare nel vostro compagno. Pensate, invece, a quello che voi potete fare per star bene. Presto vi sentirete più rilassati, di umore migliore e di conseguenza anche la vostra relazione migliorerà.