Suocere

Come sopravvivere in vacanza con la suocera

Di Sara De Giorgi
vacanzasuoceri.600
9 agosto 2019
Ecco un vademecum di consigli per sopravvivere quando si va in vacanza con i suoceri (o, in particolare, con la suocera). I suggerimenti sono validi anche se si sceglie di viaggiare con parenti vari, tra cui cognati, zii, cugini, ecc.

Avete qualche giorno di vacanza e desiderate che i vostri figli si godano i nonni (o gli zii), favorendo così, giustamente, i legami familiari. Tuttavia, a volte può accadere che quello che è stato originariamente progettato per essere un momento di relax e divertimento, diventi un vero incubo per incomprensioni varie e per stili di vita incompatibili.

 

Ad esempio, se siamo noi a trascorrere le vacanze a casa dei nonni, dobbiamo rispettare le loro regole e il loro stile di vita. Se non siamo d'accordo o se non siamo disposti ad adattarci, è meglio cercare altri alloggi. Quando sono i nonni che vengono nella nostra casa in vacanza, è importante, ugualmente, che capiscano le regole e le abitudini che abbiamo.

 

In entrambi i casi non servono mai toni alti o rimproveri. Occorre sempre mantenere il rispetto reciproco e, allo stesso tempo, atteneresi alle regole stabilite in ogni ambiente familiare. Pertanto, è necessario adattarsi e modificare un po' le proprie abitudini e, allo stesso tempo, essere chiari il più possibile.

 

LEGGI ANCHE: Benefici e rischi dei campus estivi per i bambini

 

Detto questo, è possibile andare in vacanza e convivere serenamente con i suoceri oppure, in generale, con i parenti? Sì, lo si può fare, basta tenere a mente i seguenti consigli, suggeriti dal magazine Serpadres.es:

 

  1. La famiglia di base è quella che si crea, non quella da cui si proviene. Con questo in mente, possiamo iniziare a organizzare e a far viaggiare il resto dei parenti.
  2. La pianificazione delle vacanze non dovrebbe essere fatta l'ultimo giorno. Inoltre, meglio non aspettare di stare tutti insieme per decidere dove andare e cosa fare. Si consiglia di iniziare a parlare con i parenti almeno una o due settimane prima.
  3. Se si pianificano visite in case diverse, è importante che siano previsti momenti esclusivi per ogni coppia. Non bisogna organizzare le vacanze senza prevedere momenti di privacy.
  4. Se con un parente (o con un cognato o un suocero) ci sono conflitti importanti, ma non si desidera rovinare l'atmosfera generale, il soggiorno dovrebbe essere ridotto il più possibile. A volte un caffè o uno spuntino possono essere più che sufficienti. Brevi difficoltà sono tollerate molto meglio.
  5. Confidarsi con il partner e capire anticipatamente come fare in caso di conflitto per qualcosa o con qualcuno in particolare. Una delle migliori soluzioni è cambiare argomento di conversazione o alzarsi senza aggressività e cambiare posto. In questi casi è necessario dimostrare fermezza e far vedere una risposta della coppia "all'unisono".
  6. Incoraggiarsi a vicenda dopo il "test superato". Se le vacanze con i parenti sono andate bene, è importante farsi i complimenti e gioirne.

 

LEGGI ANCHE: Estate e bambini: nonni, campus o babysitter?

 

 

Come andare d'accordo con i suoceri quando si è in vacanza

 

Okay, state per affrontare un viaggio con i suoceri, i genitori del vostro partner. Il vostro dinamico compagno (o la vostra sofisticata compagna) potrebbe trasformarsi improvvisamente nel loro amato (o nella loro amata) e insopportabile adolescente. Ecco, dunque, alcuni consigli - identificati da Lonely Planet e da Telegraph.co.uk - per sopravvivere a un viaggio con i suoceri:

 

  1. Cercate di capire il loro "stile di viaggio". Scopritelo presto in modo da poter prepararvi in modo appropriato e mentalmente. Chiedete informazioni alla vostra metà, che deve informarvi su tutto, anche sulle questioni più delicate.
  2. Assicuratevi anche che i suoceri siano ben informati su di voi. Esortate il vostro partner a dire ai suoceri tutto ciò che devono sapere sulle vostre abitudini. Soprattutto se non volete spiegare il vostro vegetarianesimo appassionato proprio nel momento in cui il suocero contempla con ardore il menu di carne argentina.
  3. Chiedete a tutti di inviare una lista dei desideri di viaggio. Se iniziate il viaggio conoscendo i desideri di tutti, potete accontentare almeno un po', con amore, le loro preferenze.
  4. Parlate presto. Non fate mai ipotesi su chi pagherà per cosa. I suoceri potrebbero possedere un'isola, ma ciò non significa che vogliano pagare il vostro cocktail. E se voi avete i portafogli più pesanti, la vostra generosità con i soldi potrebbe imbarazzare i suoceri. Provate a creare una cassa comune all'inizio della vacanza e quindi attingete da quella per i biglietti del museo e per i pasti.
  5. Lasciate "respirare il gruppo". Pianificate anche un po' di privacy. Fate in modo di trascorrere una giornata o mezza giornata romantica con il vostro partner (se i suoceri sono appiccicosi, inventate un'intossicazione alimentare).
  6. Bilanciate delicatamente i poteri decisionali. I genitori non smettono mai di essere protettivi, quindi potreste trovarti a dover fare ciò che dicono i suoceri, che presumono di conoscere meglio. Seguite il flusso, ma riprendete delicatamente un po' di controllo offrendovi di guidare o di prenotare i biglietti per un evento. Essere al volante o fare un po' di pianificazione ricorda loro la vostra competenza senza far scoppiare una mischia intergenerazionale.
  7. Imparate gli uni dagli altri. Non respingete completamente le preferenze di viaggio dei suoceri. Forse voi avete fatto un'escursione di un giorno mentre loro indugiavano nei caffè locali: provate a condividere le vostre esperienze durante la cena e mettendovi nei loro panni il giorno successivo.
  8. Mantenetevi spensierati. Viaggiare insieme livella il "campo di gioco", poiché siete tutti fuori dalla vostra zona di comfort. Ma aumenta anche la probabilità che sorgano tensioni. Se scoppiano dei battibecchi, non entrate nel vivo, ma coltivate la sottile arte del saper cambiare discorso ("Oh guarda, un gatto!").
  9. Se le cose peggiorano, non accusate il partner. Qualunque cosa vi infastidisca mentre viaggiate con i suoceri, non scatenatevi contro di loro o contro il partner. La vostra dolce metà è due volte più imbarazzata di voi, quindi provate a riderne insieme quando tornate nel vostro spazio.
  10. Non perdete di vista la gioia del viaggiare. Se le faide familiari fuoriescono improvvisamente o siete presi di mira dai suoceri con domande indiscrete, è facile che possiate perdere di vista il motivo per cui siete lì. Per amore del viaggio, non lasciate che le incomprensioni rovinino il piacere di esplorare un posto nuovo.
  11. Siate generosi. Non solo dal punto di vista economico (se potete, senza eccedere). Se vostra suocera sta facendo da babysitter, non siate prepotenti e non insistete a tutti i costi per far andare a letto il bambino. Lasciate che anche lei faccia a modo suo. Se vostro genero è pronto a servire il suo (disgustoso) piatto preferito, mangiatelo e tessete le sue lodi (o mettetelo in un tovagliolo per poi darlo al cane, se è il caso).

 

FONTI: Telegraph.co.uk; Lonely Planet; Serpadres.es; Edition.cnn.com

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: