Smacchiare i tessuti

Manuale anti macchia. Tutti i segreti per imparare a togliere le macchie difficili dai tessuti

Di Eliana Albano
lacquer-2788296_1280
29 Gennaio 2018
Macchie di smalto per le unghie, ruggine o cioccolato che non si sa come eliminare? No panic: non esistono macchie impossibili da pulire, basta affidarsi ai trucchi del Manuale di Pulizie del Ninja.
 
Facebook Twitter More

A volte, davanti ad una macchia di vino sulla tovaglia o ai pantaloni sporchi di grasso della bici dei bambini, una mamma potrebbe essere assalita da una sorta di sconforto. Il primo pensiero che le balena nella mente nove volte su dieci è: non andrà più via!
 

In realtà, nessuna macchia è davvero impossibile da cancellare. Un aiuto pratico e concreto, alla portata anche di chi non ha intuito da massaia, arriva da Courtenay Hartford, autrice di Manuale di Pulizie del Ninja, utile manuale che contiene tanti piccoli trucchi salva-tempo per vincere lo sporco senza stress.

 

 

Come pulire le macchie: i consigli evergreen


 

Ogni macchia ha il suo trattamento specifico, è vero. Esistono però alcune regole generali che valgono per tutte, prima di inizare a smacchiare.

 

  1. Che si tratti di una macchia sui vestiti, sul tappeto o sul divano la regola base è agire in tempo. Quando vedete una macchia trattatela il prima possibile, così da impedirle di fissarsi in profondità nei tessuti.
  2. Un altro consiglio evergreen è quello di sciacquare il lato opposto del tessuto con acqua tiepida: questo la spingerà in superficie anziché in profondità.

 

 

Macchie di cibo

Questi i consigli per eliminare le macchie solitamente più frequenti, quelle di natura alimentare:

  • Barbabietola: acqua fredda + acqua ossigenata + bicarbonato (preparare una soluzione con questi ingredienti e applicarla direttamente sulla macchia).
  • Caffè: acqua + aceto (diluire un po' di aceto con un po' di acqua e utilizzarlo per trattare la macchia).
  • Carne e sugo: detergente per piatti + acqua tiepida + bicarbonato (preparare una pasta con questi ingredienti, applicarla sulla macchia e strofinare delicatamente).
  • Cioccolato: acqua tiepida + detergente per piatti (bagnate la macchia dal lato opposto del tessuto e poi usate il detergente per piatti).
  • Frutti di bosco: acqua fredda + aceto o acqua tiepida + acqua ossigenata + bicarbonato (bagnate la macchia con l’acqua tiepida, poi trattatela direttamente con l’acqua ossigenata e il bicarbonato).
  • Gomma da masticare: ghiaccio (strofinate la gomma da masticare con un cubetto di ghiaccio finché non è abbastanza dura da essere staccata dal tessuto).
  • Pomodoro/ketchup: aceto + detergente per piatti + acqua fredda (preparare una soluzione con questi ingredienti e applicarla direttamente sulla macchia).

 

Macchie di prodotti da bagno

Macchie di trucco, profumi e smalto? Da oggi non sono più un problema. Ecco come vanno trattate:

  • Deodorante: bicarbonato + acqua ossigenata + acqua (preparare una pasta con questi ingredienti, applicarla sulla macchia e lasciate agire qualche minuto).
  • Fondotinta: schiuma da barba + panno pulito (applicate la schiuma da barba direttamente sulla macchia e lasciatela agire per alcuni minuti, poi eliminate il pigmento dal tessuto usando un panno asciutto).
  • Rossetto: lacca per capelli + acqua fredda (spuzzate un pò di lacca sulla macchia e dell'acqua fredda, lasciate indurire e spazzolate via il residuo di rossetto prima di metterla a lavare).
  • Smalto per unghie: solvente per smalto senza acetone (versate un po' di acetone direttamente sulla macchia, lasciate agire e poi procedete con il lavaggio tradizionale).
  • Tinta per capelli: lacca per capelli + acqua tiepida + detersivo per bucato (bagnate la macchia con la lacca per capelli e lasciatela agire per trenta minuti, poi lavatela a mano con acqua tiepida e detersivo).
  • Trucco per gli occhi: struccante per occhi non oleoso + detergente per piatti (preparate una soluzione con questi ingredienti e strofinate leggermente la macchia fino a che non si sia disciolta, prima di procedere al lavaggio).

 

Macchie difficili

Giova ricordare che tutte le macchie ostili richiedono l'ammollo anche per un'intera notte se necessario: l'ideale è lasciarli riposare in una bacinella almeno 4 ore. In particolare, ecco le miscele in cui si devono adagiare i tessuti compromessi:

  • Vino rosso o succo d’uva: vino bianco o acqua ossigenata (applicate direttamente sulla macchia uno dei due ingredienti e lasciate agire per qualche minuto).
  • Sangue: sale + acqua fredda o acqua ossigenata (mettete 15 grammi di sale in una piccola bacinella d’acqua e lasciate in ammollo per tutta la notte).
  • Ruggine: cremor tartaro + acqua ossigenata (mescolate i due ingredienti in modo da formare una pasta e applicatela direttamente sulla macchia).
  • Inchiostro: lacca per capelli + acqua (applicate la lacca per capelli sulla macchia, lasciatela agire per qualche minuto e poi risciacquate con acqua tiepida).