Cinema bambini

The Lego Movie: 100 minuti per 'costruttori' di ieri e di oggi

The-LEGO-Movie_-Emmet.jpg
01 Aprile 2014
Tra infiniti colpi di scena, battute divertenti e rimandi letterari e cinematografici, più o meno velati, i 100 minuti del primo lungometraggio dedicato ai celebri mattoncini, The Lego Movie passano in un lampo per grandi e piccini.
Facebook Twitter Google Plus More

Dal 20 febbraio nelle sale italiane, il film d'animazione, interamente in digitale 3D, sembra proprio un 'gioco di incastri' che offre diversi livelli di interpretazione, adatti a ogni età. Per la realizzazione, i registi, Phil Lord & Christopher Miller, si sono serviti di circa 15 milioni tra mattoncini, personaggi, pezzi per i set e materiale scenico.

Il protagonista, l'anonimo operaio edile Emmet rappresenta il signor Nessuno, perfettamente integrato in un mondo dove occorre seguire sempre le istruzioni. E lui, durante il lavoro in cantiere e anche a casa, si impegna a rispettarle alla perfezione. A Bricksburg, dove vive l'omino sorridente, infatti, non sono ammessi 'strappi' alle regole: tutto appare quasi seriale, super ordinato e uguale ed è bandita ogni forma di spontaneità.

Responsabile di tutto ciò è il Presidente Business che esercita un controllo su tutta la popolazione e, dietro la faccia gioviale, onnipresente in tv, nasconde una identità segreta, ancora più inquietante... In linea, fin qui, con la migliore fantascienza (e gli spunti per gli appassionati si moltiplicano!), la trama si fa ancora più intricata e zeppa di azione. L'immagine di questo mondo idilliaco, in cui tutti cantano una canzone dal ritmo ossessivo che ripete: 'È meraviglioso!', è destinato a cambiare.

Leggi anche: Cinema: occhiali 3D, no ai bambini sotto i sei anni

E il povero Emmet si trova al centro di una avventura epica da quando incontra, per caso, la bella Wyldstyle. Con felpa nera, capelli multicolor e look punk anni '80, l'affascinante figura è una ribelle che si è rifugiata in clandestinità, insieme agli altri Mastri Costruttori, quelli che sanno ideare tutto, in modo originale e creativo, con il materiale a disposizione. Ma sembra che tocchi proprio all'umile operaio che non mostra un briciolo di inventiva salvare il mondo dalle mire del malvagio tiranno...

Perché, lui è quello 'Speciale' e, in fondo anche se non è così, ognuno ha risorse sorprendenti nei momenti di crisi. Una schiera di figure, dalle personalità molto diverse, accompagna Emmet nel suo pericoloso viaggio: il vecchio Vitruvius, il misterioso Batman, il pirata Barbacciaio, la dolce Unikitty e perfino Benny, l'uomo dello spazio anni '80 (molto amato da tanti papà!). Un percorso e un'avventura che mescola suspense, divertimento e ricerca (di se stessi?!) con un finale originale, a 'sorpresa' che sembra celebrare la creatività dei bambini.

Tutti i protagonisti, i mezzi e gli scenari, poi, sono ora disponibili nelle nuove scatole ispirate al film.

Ti potrebbero interessare anche:

Film da favola per bambini

Fiabe classiche per bimbi

30 libri classici e imperdibili della letteratura dell'infanzia

Se vuoi confrontarti con altri genitori sull'argomento, entra nel forum sezione tempo libero