Storie dal forum

Come ti ha chiesto di sposarlo?

amore_cuore.jpg
21 Settembre 2010
"Non mi ha mai chiesto di sposarlo, sono stata io, per tre volte, ad essere precisi. E non perché mi abbia rifiutata! Era una mia tattica, una sorta di "vaccinazione con richiami"... non si sa mai di questi tempi."
Facebook Twitter More

La prima vaccinazione è avvenuta sulle scale della biblioteca della mia facoltà, dove ogni tanto l'ingegner Brambilla veniva a studiare. Eravamo insieme da un paio di mesi e io, guardandolo intensamente nelle palle degli occhi, gli ho detto: "Sposami." e lui:" Cos'è? Una minaccia?" Io: "Mah... vedi te... diciamo che ti faccio una proposta che non puoi rifiutare...." e qui era partita in sottofondo la colonna sonora de "Il Padrino". Lui:" Ok". Pensando di essersela cavata con poco perché era ovvio che essendo tutti e due all'università, quella non era una promessa fondata su basi molto solide... illuso. Il 7 Marzo del 99 (dice lui... secondo me era l'anno dopo, ma comunque) si passeggiava mano nella mano in un tiepido pomeriggio di primavera, per le viette di Milano dietro casa mia... l'aria era profumata di fiori, cosa strana a Milano che di solito puzza di smog.... ma chissà forse era l'amore...

Ad ogni modo è scattato il primo richiamo. In un vicoletto, tra ville bellissime e giardini incantevoli, ci siamo fermati, affascinati da una musica folk irlandese che veniva suonata dal vero e che proveniva dagli scantinati di una di quelle villette. Sia io che l'ingegnere siamo appassionati di folk irlandese e io in quel momento mi sono sentita ispirata e spinta a seguire l'istinto (e la tabella dei richiami vaccinali... son pur sempre un veterinario, certe cose sono nel sangue... ) e di slancio gli ho detto:"Sposami" E lui: "A mo'?! Ma ti ho già detto di si..." E io , letale come un cobra innamorato: "No, sposami ora, qui in questo istante, davanti a Dio. Promettimi che staremo insieme per sempre, promettilo davanti a Dio." Forse fu un brivido dovuto ad un alitata di fresca brezzolina primaverile... amo pensarla così... o magari forse ho letto il terrore in quel tremito (plausibile... ) Ma incredibilmente lui i rispose: "Si, ti sposo, qui, ora, in questo istante, davanti a Dio e ti prometto che staremo insieme per sempre... promesso davanti a Dio". E così ci sposammo la prima volta. Al primo richiamo. Poi, per sicurezza però gli ho fatto anche un secondo richiamino, con tanto di chiesa, pranzo, lista nozze, fiori, invitati, viaggio di nozze… anche se a momenti il terzo richiamo saltava totalmente perché non riuscivamo a trovare nessuno che ci potesse sposare. Ad una settimana dalla data del matrimonio, giravamo come due disperati per tre parrocchie a cercare un povero diavolo di sacerdote che non fosse preso in altri matrimoni, funerali, capitoli, ferie, con l’ingegnere che mi bisbigliava a mo’ di grillo parlante, “Questo matrimonio non sa da fa, non sa da fa”…

(Storia di Enrica tratta dal forum di Nostrofiglio.it)

Sul tema matrimonio: Convivenza o matrimonio? e Sposiamoci Web 2.0

Hai una storia da raccontare, vuoi scrivere un blog o conoscere altre mamme? Entra nel forum