Spagna

El Colacho: perché in Spagna si salta sopra ai neonati

colacho_salto_danzantes_03250
05 Giugno 2018
In questo periodo dell'anno a Castrillo de Murcia, in Spagna, si ripete una ricorrenza dal lontano 1621: el Colacho. La manifestazione è legata alla ricorrenza cattolica del Corpus Domini e quest'anno sarà dal 2 al 7 di giugno. Il "colacho" percorrerà le strade del paese saltando su dei materassi dove sono stati posti i bimbi nati nell'anno. Una sorta di battesimo per allontanare il maligno.
Facebook Twitter More

Una tradizione che ha quasi 200 anni, ripetuta dal lontano 1620.

Si chiama "El Colacho" o la fiesta del colacho, significa "il diavolo", ma viene chiamata più comunemente "il saldo del neonato".

Si celebra a Castrillo de Murcia, paesino vicino a Burgos, sulla strada che da Léon, nel nord della Spagna, va a Logroño. 

È una reminiscenza ancestrale legata probabilmente a un'antica cerimonia pagana, ora festeggiata dalla domenica successiva il Corpus Domini (o Corpus Christi, come viene chiamata in Spagna la festa religiosa legata all'eucarestia).

Quest'anno la ricorrenza è dal 2 al 7 di giugno.

 

Il giorno più importante è la domenica, quando avviene anche la processione a cui partecipano le bambine che hanno ricevuto la prima comunione.

Diverse persone vestite in modo grottesco da diavoli, con maschere e abiti dai colori vivaci e con un bastone in mano a forma di coda di cavallo, percorrono le vie del paese saltando sopra ai materassi dove sono stati posti i neonati nati in quell'anno.

Lo scopo è allontanare il peccato originale e gli spiriti maligni.

Ai lati, i genitori, la gente del paese, ma anche diversi turisti, attirati dalla tradizione diventata di interesse turistico per la zona di Castilla e Léon.

Le bambine, dopo il salto del Colacho, lanciano fiori sopra ai bimbi.

 

Come riporta il National Georaphic, sino ad oggi non risulta che ci siano mai stati feriti o incidenti, ma la pratica è comunque oggetto di dibattito all'interno della chiesa cattolica.

 

 

Per saperne di più: el colacho