Estate

Le spiagge più belle per i bambini

29 Giugno 2011
Sabbia fine, fondali poco profondi e lidi attrezzati. Cosa fa di una spiaggia la meta ideale per trascorrere le proprie vacanze con i figli? Abbiamo chiesto alle mamme e ai papà italiani quali sono le spiagge per bambini più belle della nostra penisola.
Facebook Twitter More
mare-bimbo-spiaggia

spiaggia-cattolica-emilia-romagna

Elisa, mamma di Tommaso, 1 anno

L'anno scorso sono andata a Cattolica in Romagna e Tommasino aveva giusto 3 mesi. Mi è piaciuta così tanto che ci tornerò anche quest’anno. C'è abbastanza spazio tra un ombrellone e l'altro e c'è la sabbia con cui Tommy gioca. Ci sono molti giochi in spiaggia (scivoli, altalene...) anche per i più piccini. Nei bagni ci sono i fasciatoi (anche se io preferisco cambiarlo sul lettino in spiaggia per comodità).

Per i più grandicelli c'è il servizio di baby parking in ogni bagno della spiaggia, con attività sia al mattino che al pomeriggio e i genitori possono lasciare lì il figlio per un pochino o possono stare lì a vederlo mentre fa le attività. Ci sono un sacco di cestini della spazzatura (sembra una cosa stupida, ma a volte non sai dove buttare il pannolino sporco!).

E per finire: i bagnini nella loro casetta hanno la corrente elettrica, quindi credo ti facciano anche usare lo scaldabiberon (ma questo non sono sicura visto che l'anno scorso allattavo io e quindi non avevo bisogno).

riccione

Benedetta, mamma di Francesco, 1 anno e mezzo, e Alessandro, 3 anni

Banalmente posso dire che come l'Adriatico non ho ancora trovato niente. L'anno scorso siamo stati in particolare a Riccione, al bagno di radio DJ ed era fantastico: tenda con due sdraio, una sedia, un tavolino e due seggioline per bambini, giochi (scivoli, castelli, altalene) vicino al bar, oltre che ogni 10 metri di spiaggia, cabine grandi e pulite. C'era anche una specie di animazione per bambini, disegni, canti e balli, feste e merende per loro. Cabina con giochi da spiaggia, canotti e materassini di proprietà del bagno a disposizione di tutti i bambini. Oltre a tutte le comodità, negozi, giochi ovunque, cibo pronto a ogni angolo e di tutti i tipi, i bambini nei ristoranti non sono visti come mostri... Direi che è tutto!

spiaggia-calabria

Marialice, mamma di Michele, 9 anni

Con il mio cucciolo siamo sempre stati in vacanza in Calabria prediligendo le spiagge libere e giovando di una sabbia dorata e di un mare cristallino.

I confort delle strutture attrezzate sono marginali per noi. Solo i primi due anni, quando Michele era piccolo, siamo stati in Riviera zona Rimini, ma lì, bene o male, le spiagge sono tutte uguali: si sta come polli in batteria litigandosi un metro in più di sabbia e per i bambini ci sono le solite giostrine e castelli in plastica da esterno...

cala_violina

Barbara, mamma di Carolina, 15 anni, Bianca, 8 anni e delle gemelle Ginevra e Vittoria, 1 anno.

C’è stato un tempo, quando la mia famiglia era meno numerosa, che potevo essere definita una mamma che prediligeva vacanze in luoghi in cui la natura è ancora incontaminata e avevo pure il pallino del “turismo & cultura”.

Una vacanza che Bianca e Carolina non dimenticheranno fu quella sulla Costa degli Etruschi, cioè la costa Toscana sul Mar Tirreno che va da Livorno a Piombino e dove si susseguono splendide località: Castiglioncello, Quercianella, Rosignano, Vada, Cecina, Bibbona, Marina di Castagneto, San Vincenzo.

Senza spendere grosse cifre, a contatto con la natura, godendo di un mare incontaminato, passammo due splendide settimane visitando spiagge diverse e un po’ selvagge, quasi ogni giorno; la spiaggia di Torre Mozza a Follonica ci offrì lo spettacolo inaspettato dei resti di una torre saracena mentre a Cala Violina, un’altra caletta sempre vicino a Follonica, le bambine fecero l’esperienza di poter vedere una spiaggia di granelli di quarzo bianchi, che camminandoci sopra emette un suono particolare, come le corde di un violino.

Spiaggia-Minori

Barbara, mamma di Carolina, 15 anni, Bianca, 8 anni e delle gemelle Ginevra e Vittoria, 1 anno.

Sempre per la serie delle vacanze stile “natura e cultura” sono sicura che le mie figlie non dimenticheranno la vacanza che passammo sulla piccola ma organizzata spiaggia di Minori, sulla Costiera Amalfitana.

Minori è una località relativamente più tranquilla e meno frequentata rispetto alle altre della zona Amalfitana. Per i bambini ha il vantaggio di avere una spiaggia sabbiosa e piuttosto grande: una rarità in Costiera. Quella vacanza le mie figlie se la ricorderanno, oltre ovviamente per i paesaggi mozzafiato, per il mare cristallino, per i sapori e gli odori della cucina partenopea, soprattutto per le emozionanti serate a Ravello, il paese che sovrasta il Golfo su cui si affaccia Minori a 350 metri d’altezza e dove ogni estate si svolge il Famoso festival musicale con la sua invidiabile lista di eventi musicali e concerti .

Spiaggia-Pesaro

Deborah, mamma di Camilla, 4 anni

Le spiagge qui da me in provincia di Pesaro sono tutte più o meno attrezzate, però non c'è una spiaggia in particolare studiata per i bambini...

Dove vado io invece mi trovo molto bene. Questa spiaggia è situata Sottomonte: la zona più bella del nostro litorale! Ci sono lo scivolo e pochi altri giochi.

La nostra filosofia di mare è “au naturel”: non sopporto proprio quelle stazioni pacchiane con musica alta, attrazioni da club mediterraneo con tanto di animatori. Ai bambini per divertirsi basta un secchiello, una paletta, sguazzare in acqua e correre liberi per la spiaggia.

Ci sono poi due stazioni balneari a Pesaro: Bagni Chalet a Mare e Bagni Itaca che vantano una spiaggia meravigliosa dove gli ombrelloni non sono appiccicatissimi e i bambini possono scorrazzare liberi senza essere persi di vista.

finale-ligure

Viviana, mamma di Vanessa, 2 anni

A Finale Ligure c'è un albergo per bimbi che ha la spiaggia attrezzata: i Bagni Vittoria! Hanno i gonfiabili in spiaggia, servizio baby sitting e una cabina attrezzata per i piccini con fasciatoio, scaldabiberon e pure i pannolini. Per quanto riguarda la comodità, Finale è servita di tutto e anche per i genitori c’è molto da fare e vedere a cominciare da Finalborgo, uno dei borghi medievali più belli d'Italia. La sera le vicine Pietra Ligure e Loano offrono molti svaghi (a Loano a luglio c'è pure il carnevale estivo) e tutti i negozi restano aperti fino a sera tardi.

A Loano invece ci sono i Bagni Saitta: sono comodi perché sono posizionati davanti alla stazione e in più la spiaggia è particolare: è fatta a forma di v e una delle due ali della v affaccia su un lato di mare chiuso sul davanti dagli scogli. Si è creato così un angolo di mare che non risulta mosso ed è l'ideale per il bagno ed i giochi dei bimbi.

is-arutas-sardegna

Monica, mamma di Lorenzo, 1 anno e mezzo

In Sardegna, nell’Oristanese, ci sono in particolare due spiagge comodissime per i bimbi.

La prima è proprio la spiaggia perfetta: la località si chiama Putzu Idu e si trova a S.Vero Milis, in provincia di Oristano: spiaggia bianchissima, acqua molto bassa fino molto al largo (altezza caviglia, al massimo polpaccio, mai agitata, insomma perfetta per i bimbi). Chioschi vicino per mangiare, bere, rinfrescarsi, possibilità di gite all'isola di Mal di Ventre (Maluentu in sardo) molto bella e caratteristica.

La seconda è la spiaggia di quarzi rosa splendida che si chiama Is Arutas (a Cabras Or) con possibilità di chioschi bar e anche un campeggio.

Cambiando regione, in Campania, c’è sicuramente il villaggio residence Blue Marine di Marina di Camerota (Sa) convenzionato con alcune spiagge attrezzate. Lì i bambini stanno benissimo: animazione per grandi e piccini in spiaggia al mattino, giochi come scivoli ed altalene, possibilità di usare canotti…

lizzano

Alessia, mamma di Sebastian, 2 anni

La spiaggia ideale, a mio parere, è quella attrezzata con servizi minimi indispensabili per l'igiene: bagni ben puliti, fasciatoi per il cambio, docce calde (quelle fredde vanno bene solo per gli adulti: meglio evitare shock termici nei bimbi! Sarò apprensiva?), spazi di ristoro per consumare pranzi veloci o merende (graditi self-service a base di frutta!). Anche una certa animazione è ben gradita! Gli ombrelloni sono di rigore per evitare colpi di sole nel caso si desideri trascorrere la giornata intera in spiaggia, come anche una struttura con verande/pensiline sotto cui trovare spazi d'ombra anti colpi di calore, magari con tavolini dove poter giocare o consumare un gelato.

In linea di massima per me la spiaggia ideale è quella di Marina di Lizzano (TA), dove trascorro le mie giornate marittime insieme alla famiglia. Ci sono perfino dei negozi in cui acquistare salvagente e canotti, l'edicola con riviste anche per bimbi. Mare pulito e cristallino, sabbia curata e buon servizio di bagnini. Per concludere in bellezza è possibile affittare canoe e pedalò. C'è anche un mini parco, scivoli e cestone con palline!

tenuta-castelporziano

Andrea, papà di Lorenzo, 11 anni e Aurora, 7 anni

La spiaggia di cui voglio parlare si trova vicino a Roma, in un lembo di terra verde residuo, incuneato tra Ostia e Torvajanica che resiste ancora all’urbanizzazione selvaggia.
Alle spalle della spiaggia si trova la “Tenuta di Castelporziano”, dal 1999 riconosciuta come Riserva Naturale Statale e comprende alcuni chilometri di spiaggia ancora incontaminata.

Sulle dune i cartelli avvisano che ci si trova in una riserva naturale e che è vietato inoltrarsi tra le dune stesse. Al mare si arriva camminando su passerelle di legno che si distendono tra le dune, contornate dalla macchia mediterranea. Nel cuore di questo pezzetto di spiaggia protetta si trova “il Mediterranea”, spiaggia libera attrezzata gestita da una cooperativa di persone che sono prima di tutto un gruppo di vecchi amici.

Per quando riguarda i bambini, sono presenti altalene, giochi da spiaggia e c’è anche la possibilità di iniziare ad impratichirsi con la vela fin da piccolissimi. Ma in realtà “il Mediterranea” è diventato in questi anni un punto di riferimento spontaneo, naturale, per molti genitori appassionati di mare per una serie di motivi: il fare parte di una riserva naturale, la discreta pulizia del mare, la vicinanza a Roma, la pulizia della spiaggia in generale e dei servizi igienici in particolare, la presenza di bar e ristorante, il fatto di essere aperto praticamente tutto l’anno, l’infinita sequenza di iniziative culturali di vario genere che vi hanno luogo. E’ inoltre l’unica “spiaggia” che io conosca dove si organizza, tempo permettendo, l’arrivo della Befana sulla spiaggia il 6 Gennaio!

A mezz’ora da Roma, in tutte le stagioni, con i figli al seguito, c’è la possibilità di distendersi in un piccolo angolo di paradiso…

albarella

Anna, mamma di Matteo 4 anni

Secondo me la spiaggia migliore in assoluto per i bimbi è quella di Albarella, situata sull’omonima isola di Albarella, in Veneto. Ci andiamo ogni anno e ci troviamo benissimo. La costa è perfetta per i bambini: l’acqua è bassa e il litorale è sabbioso. E la spiaggia è grande e per chi vuole c’è anche la piscina con bar. La natura poi la fa da padrone! E’ facile avvistare daini, lepri e aironi. A Matteo piace moltissimo!

greenwich-bath

E per i più temerari, due spiagge un po’ più lontane…Enrica, mamma di Matteo, 3 anni e mezzo, e Davide, 10 mesi

A Sydney ci sono letteralmente centinaia di spiagge che si affacciano sull’oceano o sulla baia. Le spiagge oceaniche spesso hanno delle piscine scavate nella roccia proprio sulla spiaggia. Queste piscine sono in comunicazione con il mare e quindi l’acqua che le riempie viene direttamente dall’oceano. Sono piscine naturali fatte apposta per i bambini: sono riparate da onde troppo forti e da correnti pericolose (nonché da squali), un modo questo per nuotare nell’acqua dell’oceano senza troppi pericoli.

Una delle mie spiagge preferite però è nella baia. Si chiama “Greenwich bath”. La spiaggetta dà appunto sulla baia e si gode di una bellissima vista della città di Sydney. Tra tutte quelle che ho visitato è di gran lunga la migliore per i bambini: nell’acque di fronte alla spiaggetta è stata disposta una rete di protezione, in questo modo nessun natante possa avvicinarsi a riva né i bambini allontanarsi troppo.

La spiaggia ha a disposizione bagni e docce a misura di bambino: ci sono sanitari di piccole dimensioni e rubinetti delle docce ad altezza bimbo. Ci sono anche i fasciatoi per il cambio pannolino dei più piccini.
C’e` un piccolo bar all’ingresso e una volta pagato l’accesso (poco più di 2 euro) i bambini possono usare i giocattoli da spiaggia che vengono lasciati a disposizione di chiunque. I giochi (che comprendono oltre a secchielli e palette, anche salvagente, piccole tavole da surf e palloni da spiaggia) vengono messi a disposizione dai proprietari del bar sulla spiaggia all’apertura mattutina. Poi la sera i proprietari ritirano i giochi (magari aiutati dagli ultimi frequentatori) e la spiaggia chiude. Il posto è frequentato quasi esclusivamente da mamme e bambini che possono cosi giocare senza essere disturbati o disturbare.

sanya-china

Mauro, papà di Leonardo

Ho vissuto un Cina per ben sei anni e posso dire con sicurezza che il mare nel sud della Cina è molto inquinato: decisamente poco adatto per i bimbi! Però c’è un nuovo punto di riferimento turistico per famiglie e non solo: Hainan Island. Questa isola si trova nell’estrema punta meridionale della Cina e ha una spiaggia da cartolina. Questa spiaggia si chiama Sanya: con sabbia bianchissima e mare cristallino, regala a chi la sceglie un panorama mozzafiato!

Vuoi andare al mare in Cina? Allora è questo il posto che fa per te…

Facebook Twitter More