Melting pot

Lui nero, lei bianca. E i figli? Una famiglia arcobaleno

Di Luisa Perego
article-0-17273390000005DC-354_634x432.1500x1000
28 gennaio 2013
Sorprendente famiglia di quattro figli, nati dalla britannica mamma Tess e dal papà keniota Chris Giddings. Unica somiglianza tra i bambini? Tutti hanno il naso del papà. Per il resto non potrebbero essere più differenti.

Lui nero con gli occhi castani. Lei bionda con gli occhi azzurri. Quando Tess e Chris Giddings si sono sposati credevano che i loro figli sarebbero nati mischiando le caratteristiche di entrambi genitori. Non avrebbero mai pensato che i propri bambini sarebbero stati così differenti l'uno dall'altro.

 

"Siamo come una scatola di cioccolatini - alcuni neri, altri marroni e altri bianchi" annuncia orgoglioso papà Chris.

 

Nel mix è compreso una figlia con occhi azzurri e il colore chiaro della pelle della mamma, una sorella con la carnagione ambrata, il fratellone dalla pelle olivastra e l'ultimo arrivato con la carnagione scura, l'unico che davvero assomiglia a papà. Jacob, Amiah, Savannah e Zion: un mix bellissimo per una famiglia arcobaleno. Di certo una famiglia che ha suscitato l'interesse dei genetisti. Ma è tutto regolare: sei-sette geni, mescolandosi, possono produrre anche questo fenomeno. Che non contravviene a nessuna legge genetica.

 

La famiglia arcobaleno

Il primo figlio, Jacob, di sei anni, è un riassunto perfetto dei due genitori: pelle olivastra, occhi blu, capelli castani e ricci. Poi è arrivata Savannah, 4 anni. Alla nascita sembrava identica al fratellone. Crescendo, capelli e pelle si sono schiariti .

 

E' poi venuto il turno di Amiah. Il commento di mamma Tess è stato: "Pensi che ci abbiano dato la bambina sbagliata?" La pelle di Amiah è infatti bianchissima. A scanso di equivoci la coppia decise di fare un test genetico. La bimba era davvero loro. A diversificare l'arcobaleno è poi arrivato l'ultimo della famiglia, Zion: identico a papà.

 

Come dice mamma Tess: "E' bello avere figli tutti un po' differenti tra di loro. Sono tutti meravigliosi e li amiamo alla follia allo stesso modo".