Home Famiglia Costume

L'uso dei social media potrebbe ridurre il benessere delle adolescenti

di Sara De Giorgi - 21.03.2018 - Scrivici

adolescente.600
Fonte: Pixabay
Alcuni ricercatori inglesi hanno constatato un legame tra l'aumento del tempo trascorso sui social media dalle ragazze nella prima adolescenza e un ridotto benessere nella successiva adolescenza.  Secondo gli studiosi è dunque importante monitorare le prime interazioni con i social media, in particolare per quanto riguarda le adolescenti, poiché ciò potrebbe avere un impatto sul loro benessere nell'adolescenza e forse anche durante l'età adulta.

L'uso dei social media può avere effetti di vario tipo sul benessere di ragazzi e di ragazze adolescenti. Infatti, alcuni ricercatori dell'Università dell'Essex e dell'UCL (Londra) hanno scoperto un legame tra l'aumento del tempo trascorso sui social media nella prima adolescenza (10 anni) e il ridotto benessere nella successiva adolescenza (10-15 anni). Quest'associazione è però valida solo per le adolescenti. Lo sostiene una ricerca pubblicata sulla rivista BMC Public Health.

La Dott.ssa Cara Booker, prima autrice dello studio, ha dichiarato: "I nostri risultati suggeriscono che è importante monitorare le prime interazioni con i social media, in particolare per quanto riguarda le ragazze, poiché ciò potrebbe avere un impatto sul loro benessere nell'adolescenza e forse anche durante l'età adulta".

LEGGI ANCHE: Come proteggere i bambini dai social network

Nel corso dello studio gli autori hanno scoperto che l'interazione dei social media aumentava con l'età in entrambi i sessi degli adolescenti coinvolti nella ricerca, ma che all'età di 13 anni le ragazze interagivano sui social media molto più dei ragazzi.

In seguito, dalle ricerche è emerso che gli stessi adolescenti all'età di 15 anni entrambi aumentavano l'utilizzo dei social, ma le ragazze (59%) continuavano comunque a usarli più dei ragazzi (46%). E' stato poi constatato che la 'serenità' diminuiva durante l'adolescenza in ragazzi e in ragazze quindicenni, ma in misura maggiore nelle adolescenti.

TI POTREBBE INTERESSARE: Adolescenti e social network, un manuale per genitori

Lo studio ha utilizzato i dati dell'UK Household Panel Study, una vasta indagine realizzata dal 2009 al 2015 in Inghilterra.

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli