Home Famiglia Costume

Mamma vende i giochi dei suoi figli su Internet per comprare un mini bar

di Sveva Galassi - 26.11.2019 - Scrivici

mum.600
Fonte: Shutterstock
Una mamma inglese, che ha l'hobby dell'arredamento e della decorazione degli oggetti e dei mobili domestici, ha venduto i giochi non più utilizzati dai suoi figli per realizzare un mini bar privato in un piccolo spazio sotto le scale nel suo appartamento. La notizia ha fatto il giro del web e ci sono state sia critiche sia approvazioni.

Una mamma inglese ha venduto alcuni giocattoli non più utilizzati dai suoi due figli su eBay per finanziare il suo "cocktail bar privato" da 700 dollari, completo di portabottiglie e di bicchieri di cristallo. La notizia ha fatto subito il giro del web e molti utenti, soprattutto donne, hanno commentato con disapprovando il gesto. Altri/e, invece, hanno sostenuto la mamma.

Come riporta la rivista inglese "The Sun", Rebecca Rushworth, mamma casalinga di Blackpool (Lancashire), 34 anni, ha venduto su Internet, per liberare spazio in casa e per non sperperare soldi, i giochi dei figli che facevano parte della zona caffè dei bimbi (posizionata dietro le scale), non più utilizzata da tempo da loro. Rebecca, con il ricavo ottenuto, ha poi realizzato, sempre nell'angolino dietro le scale, un mini bar, completo di portabottiglie, insegna a LED e bicchieri di cristallo.

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: 18 dettagli perfetti per case minimal

I suoi figli Sienna, cinque anni, e Frankie, tre anni, hanno perso il loro "bar con giocattoli" (comunque non usato da loro), che è stato sostituito dal bar privato della mamma. Rebecca ha mostrato sui social i risultati della trasformazione, affermando che stava riflettendo da tempo su cosa fare con lo "spazio sprecato" sotto le scale della sua casa.

«Lo adoro davvero, crea un punto di discussione favoloso e mi dà più motivi per bere vino con amici», ha detto Rebecca a proposito del nuovo "spazio bar". «I bambini non usavano più quello spazio ed era diventato una sorta di discarica e, al tempo stesso, era un'area sprecata. Quindi ho pensato di riutilizzarlo, facendo un "cocktail bar". Ho acquistato tutto in modo davvero economico e ho inserito lì i vecchi bicchieri di cristallo e altri oggetti, che avevo in casa da tempo».

LEGGI PURE: 22 oggetti sottovalutati che renderanno la vostra casa molto più bella

«All'inizio ho pensato potesse essere una cosa bizzarra, ma poi il mini bar si è rivelato essere una buona idea». La mamma inglese ha creato anche l'attività "The furniture restoration project", progetto basato sul rinnovamento creativo dell'abbigliamento e dei mobili per la casa.

Il gesto di questa mamma inglese, che ha venduto i giocattoli dei figli non preoccupandosi di una eventuale loro reazione, ha suscitato commenti e polemiche. L'azione è stata sicuramente individualista e per questo motivo Rebecca è stata criticata da molti. È anche vero che prima o poi occorre disfarsi dei giochi che non sono più utilizzati dai bambini in casa e che, per questo motivo, ci sono state altre persone che, invece, hanno approvato il suo gesto.

Rebecca ha raccontato che i bambini non hanno preso bene questo cambiamento e che hanno chiesto più volte dove fossero finiti i giocattoli. Rebecca li ha venduti, ma ha anche affermato che in realtà i piccoli non ci giocavano più da tempo e che erano in casa a "prendere polvere".

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli